image

Accesso Intranet

incubatori Toscani
Toscana Economia
Regione Toscana

Avviso pubblico incarico di esperto con funzioni di coordinatore del progetto

Premesso che:

  • Sviluppo Toscana è una Società "in house" della Regione Toscana. Essa opera a supporto della Regione e degli enti dipendenti e svolge le seguenti attività:
    • gestione e controllo di fondi e istruttoria per la concessione di finanziamenti, incentivi agevolazioni, contributi ed ogni altro tipo di beneficio regionale, nazionale e comunitario alle imprese e agli enti pubblici;
    • collaborazione alla progettazione e attuazione delle politiche di intervento in materia di ricerca, innovazione e sostegno alla competitività del sistema imprenditoriale toscano;
    • progettazione e attuazione dei programmi e progetti comunitari di interesse regionale;
    • consulenza e assistenza per la programmazione in materia di incentivi alle imprese, monitoraggio e valutazione;
    • sostegno tecnico operativo a progetti di investimento, di sviluppo territoriale e ad iniziative ed attività rivolte alla realizzazione di obiettivi di sviluppo economico e sociale delle comunità locali regionali, nel quadro di programmi di committenza pubblica regionale;
  • nell’ambito della programmazione unitaria della Regione Toscana la Società svolge funzioni di organismo intermedio per l’attuazione di alcune linee di intervento a valere: sul POR FESR 2014/2020 sul POR FSE 2014/2020, sul PO ITA-FRA MARITTIMO 2014/2020 e su altri strumenti che prevedono l’attuazione di regimi di aiuto e/o contributi pubblici a valere su risorse Nazionali, Regionali e Comunitarie;
  • le suindicate funzioni sono previste nella L.R. n.50/2014 e nei Piani di Attività annuali di Sviluppo Toscana approvati con DGR;
  • nelle procedure operative e nelle singole convenzione che disciplinano i rapporti tra la Regione Toscana e Sviluppo Toscana è previsto che, ai fini dello svolgimento di verifiche e attività che comportino elevate competenze tecniche e professionali, la Società può avvalersi di tecnici iscritti ad albi professionali, ad albi interni alla società, ad albi nazionali e/o europei o procedere a selezione con specifici avvisi, con varie esperienze ivi inclusa quella nel campo della finanza agevolata;

Vista la Delibera di Giunta Regione Toscana n. 329 del 03/04/2017, stabilisce l'integrazione al piano delle attività di Sviluppo Toscana S.p.A. per l'esercizio 2017;

Vista la Giunta Regionale Toscana ha adottato con propria Deliberazione n. 28 del 17 gennaio 2017 “Indirizzi per la gestione della società Sviluppo Toscana S.p.A.”,

 L’AMMINISTRATORE UNICO

ai sensi dell’art. 5 del REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO INCARICHI ESTERNI, approvato ed aggiornato con Determinazione dell’Amministratore Unico del 18/02/2015,

 RENDE NOTO CHE

E’ indetta una procedura di selezione comparativa per il conferimento di n. 1 incarico, con contratto di prestazione di lavoro autonomo, esperto con le funzioni di supporto al coordinamento del progetto “Open Innovation Club – OIC”, come previsto nel piano di attività di Sviluppo Toscana di cui alla delibera della Giunta Regionale n. 329 del 03/04/2017.

Il presente avviso è pubblicato sul sito internet di Sviluppo Toscana all’indirizzo: http://www.sviluppo.toscana.it, sezione “Società trasparente – incarichi esterni” con richiamo nella pagina iniziale del sito.

1. OGGETTO DELL’ INCARICO.

Descrizione del progetto”OIC”:

l'attuale programma operativo regionale (Por) del Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr) 2014-2020 della Regione Toscana è stato approvato dalla Commissione Europea con Decisione di Esecuzione C(2016) 6651 del 13.10.2016.
Nell’ambito del suddetto Programma Operativo Regionale POR FESR 2014-2020 è stata prevista la linea di azione 3.4.3 – internazionalizzazione del sistema produttivo regionale: attrazione degli investimenti - con la finalità di promuovere: attività di facilitazione e assistenza a possibili nuovi investimenti e di assistenza post insediamento alle multinazionali /grandi imprese già insediate (aftercare), la creazione di occasioni di incontro tra imprenditori e la creazione di modelli di attività per le PMI, che favoriscano l’internazionalizzazione passiva delle imprese stesse.
Con la realizzazione del progetto Open Innovation Club si intende perseguire attività di matchmaking tra imprenditori (aziende toscane e aziende estere), attività che riveste importanza strategica in quanto favorisce nel contempo il radicamento delle multinazionali presenti e la crescita, non solo in termini economici, dei sistemi locali di impresa, nonché potenziali nuovi investimenti.
In linea con quanto indicato nella LINE DI AZIONE 3.4.3 e il progetto OIC ha finalità di:

  • favorire la costruzione di network di relazioni tra le multinazionali/grandi imprese e le PMI presenti sul territorio regionale;
  • facilitare le PMI nell’eventuale identificazione di partner di progetto esteri anche in tema di ricerca e sviluppo e innovazione, attraverso l’accesso ai network di relazioni della multinazionali/grandi imprese
  • consentire alle multinazionali/grandi imprese di sperimentare la collaborazione con le PMI del territorio attraverso la rivitalizzazione e realizzazione di progetti altrimenti “dimenticati”;
  • valorizzare e il far crescere maggiormente le PMI già presenti sul territorio.
  • aumentare la rilevanza della Toscana per potenziali investitori esogeni come luogo dove localizzare parte delle proprie attività,ovvero promuovere la propria offerta settoriale e localizzativa.

Oggetto dell’attività contrattuale:

L’attività oggetto dell’incarico prevede il supporto e il coordinamento del progetto “OIC” per lo svolgimento delle seguenti prestazioni:

  • predisporre un modello da sperimentare che verrà validato dalla Regione Toscana
  • organizzare attività di animazione collettiva sul tema OIC e su come individuare le opportunità di innovazione e i relativi strumenti di finanziamento a disposizione(call aperte, topic…);
  • raccogliere informazioni sulle opportunità di innovazione espresse o latenti chel l’impresa può’ mettere in campo;
  • generare proposte iniziali con il coinvolgimento di almeno 3 multinazionali e la raccolta di almeno 4 proposte progettuali, da condividere e portare al vaglio delle PMI;
  • promuovere attività di innovazione ovvero PMI potenzialmente interessate a partecipare al progetto OIC e organizzazione di incontri individuali;
  • facilitare e accompagnare le PMI o a raggruppamenti tra multinazionali e PMI verso strumenti di finanziamento, anche comunitari (ed in particolare Horizon2020), per opportunità di innovazione in genere e per ognuna delle proposte raccolte.

Le specifiche di dettaglio, le modalità di realizzazione del progetto OIC e il crono programma, verrà specificato nel contratto che sarà sottoscritto con l’esperto selezionato.

2. PROFILO PROFESSIONALE e COMPETENZE RICHIESTE.

Il candidato selezionato sarà inserito alla guida di un team di lavoro finalizzato a stimolare la partecipazione di aziende toscane alle finalità del progetto OIC. In quanto responsabile del gruppo egli avrà il compito di definire le strategie e le azioni da attuare per sviluppare delle potenzialità di presentazione di domande di finanziamento da parte delle aziende, nonché di coordinare, stimolare e monitorare l’attività dei componenti del team per il conseguimento degli obiettivi.
Inoltre, il responsabile insieme ai componenti del team, avrà il compito di incontrare le aziende presenti sul territorio regionale al fine di valutare come le potenzialità di innovazione che esse presentano, siano raccordabili con gli obiettivi e i vincoli espressi dagli strumenti di finanziamento, così da stimolarne opportunità di crescita e di innovazione.
In relazione alle idee/progetti individuati, il responsabile dovrà inoltre essere in grado di analizzare, valutare ed eventualmente aiutare tanto il team quanto l’impresa a proporre soluzioni a problemi ed aspetti fondamentali quali: le potenzialità di mercato; le potenzialità e le eventuali problematiche connesse alla gestione della proprietà intellettuale; le modalità progettuali adeguate ad una corretta formulazione della domanda di finanziamento; l’identificazione di eventuali partner regionali, nazionali od esteri per completare e/o irrobustire il partenariato di proponenti.
L’obiettivo di tale attività sarà quello di coinvolgere il maggior numero possibile di imprese toscane per l’individuazione di opportunità di innovazione; aderenza agli standard europei richiesti; potenzialità di sviluppo; ricadute a favore del sistema economico del territorio regionale toscano.
Il candidato dovrà inoltre essere dotato di una spiccata propensione al problem solving, al lavoro in team, alla costruzione di network di contatti e relazioni e una forte disponibilità agli spostamenti necessari al conseguimento degli obiettivi.
Il profilo professionale richiesto necessita il possesso di comprovata esperienza nel coordinamento e guida di gruppi di studio e/o ricerca caratterizzata da autonomia e responsabilità, nonchè di almeno una o più delle seguenti competenze e capacità:

  • comprovata esperienza di gestione sviluppo di team interdisciplinari;
  • comprovata esperienza nello sviluppo di impresa;
  • comprovata esperienza in attività incentrate sul trasferimento tecnologico e sviluppo di innovazione;
  • comprovata esperienza nel settore del marketing e nello sviluppo di mercato di prodotti innovativi;
  • comprovata esperienza nella gestione della proprietà intellettuale;
  • comprovata esperienza nella pianificazione, attuazione e gestione di attività di networking B2B e R2B;
  • comprovata esperienza nel gestire, in modo trasversale, problematiche di sviluppo ed innovazione appartenenti a settori industriali tra loro diversi.

La modalità di verifica delle competenze richieste avverrà sulla base della valutazione comparativa delle candidature ai sensi del successivo articolo. 8.

3. REQUISITI DI AMMISSIONE.

Per la partecipazione alla presente procedura di valutazione comparativa i candidati devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

  1. partita IVA;
  2. cittadinanza italiana, ovvero cittadinanza di Stato membro dell'Unione Europea o di Paesi terzi, purchè il candidato sia in possesso di adeguata conoscenza della lingua italiana;
  3. solo per i cittadini non appartenenti all’Unione Europea, essere in possesso di permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo in corso di validità, rilasciato per motivi di studio o negli altri casi consentiti ai sensi del D.Lgs. 25.7.1998, n. 286 e relativo regolamento di attuazione di cui al D.P.R. 31.8.1999, n. 394, o della titolarità dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria;
  4. il godimento dei diritti civili e politici; per i cittadini non italiani tale dichiarazione è sostituita dalle corrispondenti dichiarazioni in relazione all’ordinamento dello Stato di appartenenza;
  5. non aver reso false dichiarazioni in merito a requisiti ed a condizioni rilevanti ai fini del conferimento di incarichi;
  6. non avere commesso grave negligenza o malafede nell’esecuzione delle prestazioni affidate da pubbliche amministrazioni o enti pubblici;
  7. non aver riportato condanne passate in giudicato, anche con sentenza in applicazione di pena su richiesta ai sensi dell’articolo 444 del Codice di procedura penale, nè di avere procedimenti pendenti, che impediscono la costituzione di rapporti con la pubblica amministrazione.
  8. essere in possesso di diploma di laurea conseguito ai sensi dell’ordinamento previgente il D.M. 509/1999 (vecchio ordinamento) o di laurea magistrale/specialistica conseguita ai sensi del D.M. 509/99 o ai sensi del D.M. 270/2004 (nuovo ordinamento) o di diploma universitario o altro diploma accademico di II livello rilasciato da Scuole e/o Istituzioni di alta formazione dichiarato equiparato e/o equipollente a lauree universitarie conseguite ai sensi dei citati D.M. 509/99 e 270/04;
  9. i candidati in possesso di titolo di studio conseguito all’estero devono produrre, al moment dell'eventuale conferimento dell’incarico, dichiarazione di equivalenza del titolo di studio nei termini stabiliti dalla legislazione vigente. La richiesta di equivalenza deve essere rivolta al Dipartimento della Funzione Pubblica e al Ministero della Pubblica Istruzione, Direzione generale per gli ordinamenti scolastici (informazioni sono disponibili all’indirizzo www.funzionepubblica.gov.it). I cittadini extra-comunitari in possesso di titolo di studio non italiano devono produrre il medesimo in copia autentica, tradotta in lingua italiana e legalizzata con allegata dichiarazione di valore, al momento dell'eventuale conferimento dell’incarico;
  10. di aver maturato esperienza professionale e/o di lavoro di almeno 10 anni coerente all’oggetto dell’incarico.

Il conferimento dell’incarico a dipendente di amministrazione pubblica è subordinato al rilascio di specifica autorizzazione da parte dell’amministrazione di appartenenza del soggetto, ovvero alla sussistenza delle fattispecie di legge che regolano la compatibilità degli incarichi conferiti a dipendenti pubblici.
Il conferimento dell’incarico da parte di Sviluppo Toscana è subordinato alla verifica di insussistenza di situazioni anche potenziali di conflitto di interesse in relazione ad incarichi, titolarità di cariche ed in generale ad altre attività svolte dal soggetto cui si intende conferire l’incarico.
Il conferimento dell’incarico è inoltre subordinato ai vincoli stabiliti dalla legge nei confronti dei soggetti collocati in quiescenza.
I requisiti di cui al presente articolo devono essere posseduti alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda di partecipazione alla presente procedura.
L’accertamento della mancanza dei suddetti requisiti di ammissione alla procedura comporta, in qualunque momento, l’esclusione dalla selezione o la revoca dell’incarico eventualmente conferito.

4. DURATA E CORRISPETTIVO.

L’incarico di consulenza, decorrente dalla data della lettera di conferimento, avrà termine il 31 dicembre 2017 per un totale stimato di circa 100 giornate a € 400,00 al lordo degli oneri di legge a carico dell’incaricato, oltre IVA ed inclusivo di ogni altra spesa comprese quelle relative a viaggi, vitto e alloggio.
L’incarico potrà essere prorogato per un numero massimo di ulteriori 120 giornate alle medesime condizioni economiche .
Il corrispettivo complessivo è fissato nell’importo onnicomprensivo di € 40.000,00, al lordo degli oneri di legge a carico dell’incaricato, oltre IVA.
Tale importo comprende ogni spesa complementare e/o integrativa correlata all’espletamento delle attivià̀ concordate, compreso il rimborso delle spese di trasferta (VIAGGIO, VITTO E ALLOGGIO).

5. MODALITA’ E TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La domanda di partecipazione, redatta in carta semplice, utilizzando esclusivamente il fac-simile allegato, deve essere presentata a pena di irricevibilità, secondo le seguenti modalità:

Le domande devono pervenire entro e non oltre il termine perentorio di scadenza del 03 giugno 2017, ore 13:00.

Nell’oggetto della mail inviata tramite posta elettronica certificata dovrà essere indicata chiaramente la dicitura “AVVISO PUBBLICO DI PROCEDURA COMPARATIVA PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO INDIVIDUALE DI ESPERTO CON FUNZIONI DI COORDINATORE DEL PROGETTO”

Unione EuropeaRepubblica ItalianaPAR FAS 2007-2013POR FSE 2007-2013POR CREO 2007-2013PRSE 2007-2010

Copyright © 2012-2015. Tutti i Diritti Riservati.

Sviluppo Toscana S.p.A. con socio unico Cap. Soc. € 7.323.141,00 i.v. | Via Cavour, 39 - 50129 Firenze | Cod. Fisc./P.I. 00566850459 R.I. di Firenze 00566850459