image

Bando Informazione 2019

BANDO IMPRESE INFORMAZIONE 2019

RENDICONTAZIONE

La Regione Toscana con decreto n. 19539 del 27.11.2019 ha approvato il testo del contratto, il modello della fidejussione per la richiesta di erogazione in anticipo e la lettera di incarico nonché il modello della Perizia Giurata per i beneficiari che si vogliono avvalere in sede di rendicontazione del revisore legale. L'erogazione delle agevolazioni può avvenire su istanza del beneficiario da presentarsi:

  • A titolo di anticipazione (FACOLTATIVA), in misura pari al 40% del contributo concesso, dietro presentazione di una garanzia fideiussoria rilasciata da un soggetto abilitato e nelle modalità indicati al paragrafo 7.3;
  • A titolo di saldo.

La domanda di erogazione deve essere presentata esclusivamente on-line sulla piattaforma di Sviluppo Toscana S.p.A. diponibile al seguente indirizzo: https://sviluppo.toscana.it/rendicontazione/informazione 2019/, previo rilascio delle credenziali di accesso. Ai fini dell'accesso alla piattaforma i beneficiari riceveranno apposite credenziali (user ID e Password) via PEC dall'indirizzo asa-controlli@pec.sviluppo.toscana.it. Ai fini dell'ammissibilità dell'istanza di anticipo, la procedura on line su piattaforma dovrà essere chiusa correttamente. In particolare, una volta completata la compilazione dell'istanza, si dovrà procedere alla “chiusura” telematica della stessa. In particolare, una volta completata la compilazione dell'istanza, si dovrà procedere alla “chiusura” telematica della stessa. Verrà così generato un file in formato pdf.st e così come generato dovrà essere sottoscritto digitalmente dal legale rappresentante dell’impresa beneficiaria e successivamente caricato sulla piattaforma on line, avendo infine cura di chiudere definitivamente la procedura premendo il pulsante “PRESENTA DOMANDA”.

L'istanza di erogazione (anticipo o Saldo) deve essere altresì inviata per PEC all'indirizzo asa-controlli@pec.sviluppo.toscana.it. riportando nell'oggetto della PEC la dizione "Bando informazione 2019 richiesta di erogazione” specificando se a titolo di anticipo o a titolo di saldo, pena l'improcedibilità dell'istanza stessa. La domanda di saldo on line, pena la decadenza dal contributo concesso, si compone di:

  • report tecnico conclusivo ai sensi dell'art. 4 del contratto punto 4) con evidenza del programma realizzato, degli obiettivi raggiunti, delle varie fasi del progetto e le modalità di realizzazione, finanziarie e gestionali rispetto a quanto previsto in fase di domanda di agevolazione, tenuto conto delle eventuali modifiche al programma, ove autorizzate ai sensi del pargrafo 6.3 del bando;
  • contratti sottoscritti o documentazione di equivalente valore probatorio (es. ordini/ preventivi accettati), fatture o documenti contabili di equivalente valore probatorio, completi di documentazione relativa al pagamento, rappresentata dalla ricevuta contabile del bonifico o altro documento (bancario) relativo allo strumento di pagamento prescelto, di cui sia documentato il sottostante movimento finanziario, con indicazione nella causale degli estremi del titolo di spesa a cui il pagamento si riferisce (normativa antiriciclaggio D. Lgs. 231/07); nel caso di pagamento a mezzo assegno bancario o tramite disposizione telematica (home banking), è richiesta l'esibizione dell'estratto conto ufficiale (trimestrale o mensile) della Banca dal quale risulti indicato l'addebito del relativo importo e la contabilizzazione definitiva dello stesso nel conto corrente intestatoal soggetto beneficiario; I pagamenti in contanti sono ammissibili nel limite di importo consentito dalla vigente normativa nazionale (normativa antiriciclaggio D. Lgs. 231/07). Le fatture o documenti contabili pagati parzialmente o totalmente in contanti dovranno riportare l’indicazione di tale forma di pagamento nel documento e dovranno riporatare anche il timbro di quietanza (o analoga indicazione olografa) debitamente sottoscritta dal fornitore/emittente del documento di spesa;
  • in caso di rendicontazione di spese del personale, lettera di incarico, cedolini relativi al periodo rendicontato, documentazione relativa ai pagamenti analogamente a quella di cui al punto precedente;
  • solo per le imprese che abbiano deciso di avvalersi nella rendicontazione delle spese dei revisori legali, relazione tecnica ed un’attestazione rilasciata in forma giurata e con esplicita dichiarazione di responsabilità del revisore contabile redatta secondo il modello disponibile nella sezione "Allegati" completa dei relativi allegati e della lettera d’incarico i cui modelli sono disponibili anch’essi nella sezione indicata;
  • modello relazione finale (contenente gli indicatori di progetto) redatta secondo la modulistica che sarà resa disponibile sul sito di Sviluppo Toscana S.p.A.;
  • dichiarazione di mantenimento dei requisiti di ammissibilità, redatta secondo la modulistica disponibile sul sito di Sviluppo Toscana S.p.A;
  • dichiarazione di caporalato redatta secondo la modulistica disponibile sul sito di Sviluppo Toscana S.p.A;
  • attestazione su carta intetstata relativa all'applicazione della ritenuta d'acconto del 4% ex art. 28, D.P.R. 600/1973 redatta secondo la modulistica disponibile sul sito di Sviluppo Toscana S.p.A;
  • dichiarazione dei dati anagrafici per i soggetti individuati all'art 85 della Legge 159/2011 e ss.ii.mm. ai fini dei controlli antimafia;
  • per i beneficiari di contributi di importo superiore o pari a E. 100.000,00 documentazione attestante l’attivazione dei tirocini (apertura posizione Inail, relazione finale tutor,ove disponibile, convenzione) come disposti dalla DGR 72/2016 e 433/2017 e ss.mm.ii;

La sopra indicata documentazione andrà caricata sulla piattaforma utilizzando gli appositi campi di upload.  Al fine di accertare la coerenza dell'oggetto, degli obiettivi, dei risultati conseguiti, rispetto a quanto definito in sede di istruttoria, il progetto è sottoposto a valutazione finale. La valutazione finale verrà effettuata sulla base delle informazioni fornite nella relazione tecnica conclusiva allegata alla rendicontazione e sarà eseguita prima dell'erogazione del saldo del contributo. Si raccomanda la consultazione delle linee guida per la presentazione della rendicontazione di spesa scaricabili dalla presente pagina

Adempimenti Legislativi Antimafia: per approfondimenti e modulistica visita la pagina dedicata: [Antimafia]

Qualsiasi informazione relativa al Bando e agli adempimenti ad esso connessi può essere richiesta ai seguenti indirizzi di posta elettronica: gsbrana@sviluppo.toscana.it o fzurli@sviluppo.toscana.it

 

Unione EuropeaRepubblica ItalianaPOR CREO 2007-2013POR FSE 2007-2013PAR FAS 2007-2013

Copyright © 2012-2018. Tutti i Diritti Riservati.

Sviluppo Toscana S.p.A. con socio unico Cap. Soc. € 7.323.141,00 i.v. | Viale G. Matteotti, 60 - 50132 Firenze | Cod. Fisc./P.I. 00566850459 R.I. di Firenze 00566850459