image

Accesso Intranet

incubatori Toscani
Toscana Economia
Regione Toscana

Bando Infrastrutture Start Up House (rendicontazione)

PRSE 2012-2015

A seguito della valutazione di ammissibilità è stato emanato il D.D. 6643 del 11.12.2015 che individua i progetti ammessi a finanziamento. Per tali progetti è consentito presentare domanda a titolo di anticipazione. Tale domanda dovrà essere presentata online sul seguente link: https://sviluppo.toscana.it/rendicontazione/infrastartup/

  • a titolo di anticipazione (FACOLTATIVA), fino ad un massimo dell'ottanta per cento del contributo concesso;
  • a titolo di saldo finale (OBBLIGATORIA), in misura pari alla quota di contributo residua (oppure in misura pari all'intero contributo spettante in base alla rendicontazione finale di spesa nel caso in cui non siano state presentate richieste di erogazione a titolo di anticipazione).

Ai fini dell'accesso alla piattaforma i beneficiari potranno utilizzare le stesse credenziali (nome utente e password) utilizzate per l'accesso alla piattaforma dedicata alla presentazione della domanda di finanziamento. Una volta completata la compilazione dell'istanza, si dovrà procedere alla “chiusura” telematica della stessa. Verrà così generato un file in formato pdf e così come generato dovrà essere sottoscritto digitalmente dal legale rappresentante dell’impresa beneficiaria e successivamente caricato sulla piattaforma on line, avendo infine cura di chiudere definitivamente la procedura premendo il pulsante “PRESENTA DOMANDA”.

Domanda di erogazione a titolo di anticipazione

La richiesta di erogazione a titolo di anticipazione può essere presentata in un'unica soluzione a seguito dell'assunzione degli impegni giuridicamente vincolanti finalizzati alla realizzazione del progetto; l'erogazione, fino ad un massimo dell'80% per cento del contributo concesso, sarà commisurata alla quota effettiva di impegni assunti rispetto al totale dei costi ammissibili risultanti dal provvedimento di concessione o sue successive modifiche; quindi, in caso di impegni relativi all'intero costo ammissibile, sarà erogata una quota di contributo a titolo di anticipazione pari all'ottanta per cento del contributo concesso. Ai fini della presentazione della richiesta di erogazione dovrà allegata sul sistema informativo on line apposita “dichiarazione di inizio lavori” sottoscritta dal Direttore dei lavori, corredata di idonea documentazione, quale ad esempio:

  • atto di affidamento dei lavori di adattamento spazi ed immobili da destinare ad incubazione di impresa e documentazione relativa alla procedura di affidamento;
  • atto di affidamento dei lavori di modifica della tipologia di spazi presenti in strutture già adibite ad incubazione di impresa e documentazione relativa alla procedura di affidamento;
  • atto di affidamento dei lavori di realizzazione di nuovi moduli in strutture già destinate ad incubazione di impresa e documentazione relativa alla procedura di affidamento;
  • contratto sottoscritto con la ditta appaltatrice
  • verbale di consegna dei lavori;
  • atto di affidamento della fornitura di arredi/attrezzature e documentazione relativa alla procedura di affidamento;
  • contratto per l'acquisizione di arredi/attrezzature sottoscritto;
  • verbale di consegna di arredi/attrezzature o equivalente;
  • ordine di fornitura arredi/attrezzature con relativa conferma;
  • atto di affidamento incarico professionale (spese tecniche) e documentazione relativa alla procedura di affidamento;
  • contratto sottoscritto con il professionista incaricato.

Domanda di erogazione a titolo di saldo finale

La richiesta di erogazione a saldo, da compilarsi esclusivamente on line sulla specifica piattaforma di Sviluppo Toscana, può essere presentata soltanto a seguito della completa realizzazione del progetto e deve essere corredata dalla rendicontazione dei costi di investimento ammissibili complessivamente sostenuti dal soggetto beneficiario per la realizzazione del progetto agevolato. Gli immobili oggetto di intervento dovranno essere collaudati, agibili e funzionali, come meglio specificato al precedente paragrafo 1.b. La documentazione finale di spesa è costituita da certificazioni tecniche, amministrative e fiscali, secondo la normativa vigente, debitamente quietanzate; tale documentazione, in formato digitale conforme all'originale, dovrà essere caricata sul sistema informatico di Sviluppo Toscana. Al fine di evitare un doppio finanziamento e del rispetto del divieto di cumulo, sulla documentazione fiscale originale attestante il sostenimento dei costi di investimento (fatture o documentazione probatoria equivalente, fatta eccezione per le “fatture digitali”) dovrà essere preliminarmente apposto in modo indelebile, a cura del soggetto beneficiario, un timbro di imputazione della spesa recante la seguente dicitura:

SPESA FINANZIATA CON RISORSE REGIONALI PRSE 2012-2015 

Progetto Start up house – Azione 1.1 

CUP ...

Importo imputato all’operazione: ...

La domanda di erogazione a saldo si compone di:

  1. modulo di domanda di pagamento a saldo;
  2. relazione tecnica conclusiva sui risultati del progetto di investimento, elaborata in base allo schema fornito in calce alle presenti Linee Guida e riprodotta on line;
  3. relazioni tecniche di collaudo e/o verifica di funzionalità e/o operatività dell’infrastruttura finanziata;
  4. fatture o documenti contabili di equivalente valore probatorio, completi di documentazione attestante l'avvenuto pagamento (mandato quietanzato o documentazione equivalente); nel caso di emissione di fatture con il meccanismo del cosiddetto “split payment”, dovrà essere documentato anche l'avvenuto versamento dell'IVA all'Erario mediante esibizione del modello F24 quietanzato corrispondente alla relativa reversale d'incasso;
  5. documentazione attestante la regolare esecuzione (o il collaudo laddove previsto dalla specifica normativa) o la regolare fornitura in caso di appalti per servizi e forniture;
  6. dichiarazione relativa al regime IVA come da modello on line.

Laddove il soggetto beneficiario non abbia richiesto alcuna erogazione a titolo di anticipazione, la rendicontazione a saldo dovrà comprendere anche la documentazione relativa all'assunzione degli impegni giuridicamente vincolanti per ciascuno degli affidamenti realizzati (procedura di affidamento ed atto di affidamento). È ammessa una rendicontazione di spesa inferiore al 100% (purché superiore al 50%) dell’investimento ammesso a contributo, a condizione che siano garantite l’agibilità e la funzionalità della struttura agevolata; la minore rendicontazione di spesa comporterà una corrispondente riduzione del contributo concesso.

Prima di procedere con la richiesta di erogazione di anticipo o di erogazione del saldo finale si prega di consultare con attenzione le “Linee guida per la presentazione delle richieste di erogazione e la rendicontazione delle spese” sotto allegate. Per eventuali ulteriori informazioni relative alle domande di erogazione ed alla presentazione della rendicontazione si prega di far riferimento ai seguenti indirizzi email:

Unione EuropeaRepubblica ItalianaPAR FAS 2007-2013POR FSE 2007-2013POR CREO 2007-2013PRSE 2007-2010

Copyright © 2012-2015. Tutti i Diritti Riservati.

Sviluppo Toscana S.p.A. con socio unico Cap. Soc. € 7.323.141,00 i.v. | Via Cavour, 39 - 50129 Firenze | Cod. Fisc./P.I. 00566850459 R.I. di Firenze 00566850459