image

Bando Infrastrutture Ricerca

POR CREO FESR 2014-2020

Finalità

Con il presente bando la Regione Toscana intende agevolare la realizzazione di progetti di investimento finalizzati al rafforzamento del sistema regionale del trasferimento tecnologico, in attuazione dell’Asse Prioritario 1 “Rafforzare la ricerca, lo sviluppo tecnologico e l’innovazione” del “Programma operativo regionale (POR) FESR 2014-2020. Obiettivo Investimenti in favore della crescita e dell’occupazione. Regione Toscana: tornare a crescere”, la cui proposta è stata approvata con delibera di Giunta regionale n. 1023 del 18/11/2014. In linea con la “Strategia di Ricerca e Innovazione per la Smart Specialisation in Toscana”, che richiede di incentrare il sostegno della politica e gli investimenti su fondamentali priorità, sfide ed esigenze basate sulla conoscenza, saranno finanziati esclusivamente infrastrutture di ricerca rilevanti per il sistema regionale e legate alle priorità tecnologiche indicate dalla stessa Smart Specialisation:

  • ICT e FOTONICA;
  • FABBRICA INTELLIGENTE;
  • CHIMICA e NANOTECNOLOGIA

Possono partecipare al bando organismi di ricerca (OR) pubblici gestori di un’infrastruttura di ricerca organizzati in raggruppamento secondo una delle forme collaborative specificate nel bando. Il numero minimo di OR partecipanti organizzati in forma collaborativa è stabilito pari a quattro. Gli organismi di ricerca devono essere autonomi ed indipendenti non appartenenti alla stessa entità legale.

Ammissibilità

Ciascun soggetto richiedente deve possedere, alla data di presentazione della domanda, i seguenti requisiti di ammissibilità:

  • essere organismo di ricerca pubblico gestore di un’infrastruttura di ricerca;
  • essere in regola con gli obblighi relativi al pagamento dei contributi previdenziali e assistenziali a favore dei lavoratori o essere in possesso della certificazione che attesti la sussistenza e l’importo di crediti certi, liquidi ed esigibili vantati nei confronti della Regione Toscana di importo almeno pari agli oneri contributivi accertati e non ancora versati da parte del medesimo soggetto
  • avere sede legale o unità locale destinatarie dell'intervento, nel territorio regionale; per i soggetti privi di sede o unità locale in Toscana al momento della domanda, detto requisito deve sussistere al momento del pagamento;
  • non essere stato oggetto nei precedenti tre anni di procedimenti amministrativi di revoca:
    • a. per indebita percezione di risorse pubbliche, per carenza dei requisiti essenziali o per irregolarità della documentazione prodotta imputabile per cause imputabili al soggetto richiedente e non sanabili;
    • b. per violazione delle norme in materia di sicurezza degli ambienti di lavoro, nell’applicazione dei contratti collettivi di lavoro, degli adempimenti in materia previdenziale e assicurativa;
    • c. per indebita percezione del contributo per dolo o colpa grave accertata con provvedimento giudiziale;
    • d. per non aver rispettato l’obbligo di mantenere l’investimento in Toscana per i cinque anni successivi al completamento dello stesso;
  • osservare gli obblighi dei contratti collettivi di lavoro e rispettare le norme dell’ordinamento giuridico italiano in materia di:
    • a. prevenzione degli infortuni sui luoghi di lavoro e delle malattie professionali;
    • b. salute e sicurezza sui luoghi di lavoro;
    • c. inserimento dei disabili;
    • d. pari opportunità;
    • e. contrasto del lavoro irregolare e riposo giornaliero e settimanale;
    • f. tutela dell’ambiente;
  • non avere usufruito in precedenza di altri finanziamenti pubblici finalizzati alla realizzazione, anche parziale, delle stesse spese previste nel progetto;
  • aver conseguito il pareggio di bilancio per gli ultimi due anni consecutivi;
  • aver presentato istanza di iscrizione al Repertorio regionale dei Laboratori di ricerca  industriale e applicata e dei dimostratori tecnologici di cui all’Avviso approvato con decreto dirigenziale n. 4819 del 27/10/2014 e pubblicato sul BURT parte III n. 44 del 05/11/2014.

Dotazione

La dotazione finanziaria disponibile è pari a 9 milioni di euro.

Modulistica

Tutta la modulistica relativa al Bando è disponibile nella sezione Allegati.

Modalità e tempi di presentazione delle domande relative ai progetti definiti strategici

La domanda di aiuto deve essere redatta esclusivamente on-line accedendo al sistema informatico di Sviluppo Toscana S.p.A. all'indirizzo https://sviluppo.toscana.it/bandi/ e si considera presentata esclusivamente se inoltrata per via telematica sul sistema informatico di Sviluppo Toscana S.p.A., a partire dalle ore 9:00 del 02.03.2015 e fino alle ore 17:00 del 30.05.2015

Qualsiasi informazione relativa al Bando e agli adempimenti ad esso connessi può essere richiesta ai seguenti indirizzi di posta elettronica:

 

Unione EuropeaRepubblica ItalianaPAR FAS 2007-2013POR FSE 2007-2013POR CREO 2007-2013PRSE 2007-2010

Copyright © 2012-2015. Tutti i Diritti Riservati.

Sviluppo Toscana S.p.A. con socio unico Cap. Soc. € 7.323.141,00 i.v. | Via Cavour, 39 - 50129 Firenze | Cod. Fisc./P.I. 00566850459 R.I. di Firenze 00566850459