image

Accesso Intranet

incubatori Toscani
Toscana Economia
Regione Toscana

Bando Sistema Neve 2018

Bando Sistema Neve 2018

 Bando per il Sostegno alle imprese del Sistema Neve della Toscana  


Finalità

L’intervento mira ad agevolare le imprese che gestiscono le stazioni sciistiche nelle aree sciabili di interesse locale della Toscana (comprensori Garfagnana, Montagna Pistoiese, Amiata e Zeri), sostenendo le spese in conto esercizio relative al funzionamento ed alla manutenzione degli impianti, al fine di:

  • a) assicurare la fruizione in sicurezza delle stazioni sciistiche e dei relativi impianti e garantire un corretto esercizio di tutti gli sport invernali;
  • b) modernizzare gli impianti sciistici e impianti a fune.

Il bando è emanato:

  • nel rispetto dei principi di cui all'art. 12 della legge n. 241/1990;
  • ai sensi della L.R. n. 71 del 15/12/2017 e nel rispetto dei principi generali di cui al D.Lgs. n. 123/1998;
  • nel rispetto della decisione di Giunta regionale n. 4 del 7 aprile 2014 e ss.mm.ii, del Regolamento (UE) n. 651/2014 della Commissione del 17 giugno 2014 e del Regolamento (CE) N. 1407/2013 relativo all’applicazione degli art. 87 e 88 del trattato agli aiuti di importanza minore (“de minimis”);
  • ai sensi della L.R. 77 del 27/12/2017 art. 8 “Sostegno alle PMI del sistema neve in Toscana”.

Dotazione finanziaria

La dotazione finanziaria disponibile è pari ad €1.000.000,00

Destinatari

Possono presentare domanda le micro, piccole e medie imprese in forma singola o associata. (ATS, ATI, Rete-Contratto)- come definite dalla Raccomandazione della Commissione Europea 6 maggio 2003, n. 2003/361/CE - aventi sede legale e/o unità locale in Toscana, che gestiscono impianti sciistici ubicati nelle aree sciabili di interesse locale della Toscana (comprensori Garfagnana, Montagna Pistoiese, Amiata e Zeri), come individuate all’articolo 59 della legge regionale 29 dicembre 2014, n. 86 (Legge finanziaria per l'anno 2015). Possono partecipare, altresì, le Reti di imprese con personalità giuridica (Rete-Soggetto), Consorzi, Società consortili, se in possesso dei requisiti previsti dal bando. I requisiti di ammissibilità sono definiti nel rispetto della L.R. n. 71/2017 e secondo la nozione di “requisiti di carattere generale ” fornita dall'art.7 comma 1, lett. a).

Il richiedente,  deve possedere tutti i  requisiti di ammissibilità previsti al paragrafo 2.2 del bando

Tipologia di spese ammissibili

Sono ammissibili i seguenti costi per:

  • a) personale,
  • b) materiali,
  • c) servizi appaltati,
  • d) comunicazioni,
  • e) energia,
  • f) manutenzione,
  • g) affitto,
  • h) amministrazione,
  • i) ottenimento attestazione da parte di un revisore legale ai fini dell’attestazione del possesso dei requisiti di cui ai punti 10), 14), 15) e 16) del paragrafo 2.2 del Bando e della certificazione della regolare rendicontazione finale delle spese.

Non sono ammessi a contributo:

  • a) il pagamento in contanti dei giustificativi di spesa;
  • b) i giustificativi di spesa parzialmente quietanzati in sede di rendicontazione finale;
  • c) gli oneri di fidejussione connessi alla richiesta di erogazione a titolo di anticipazione;
  • d) giustificativi di spesa emessi da soci/amministratori o coniugi/parenti/affini entro il secondo grado degli stessi.

Forma e misura dell'agevolazione

Il costo totale ammissibile del progetto presentato deve essere compreso tra un importo minimo di € 10.000,00 e un massimo di € 300.000,00. Tuttavia l'importo massimo di ciascun progetto ammissibile è calcolato in base al 40% del valore della produzione, rilevato sulla singola impresa o sul raggruppamento di imprese, quale media semplice degli esercizi 2015-2016-2017. L’agevolazione, ai sensi del Regolamento (UE) n. 651/2014 della Commissione del 17 giugno 2014 e del Regolamento (CE) N. 1407/2013 relativo all’applicazione degli art. 87 e 88 del trattato agli aiuti di importanza minore -“de minimis”, (quest’ultimo per le spese già sostenute al momento della presentazione della domanda) consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto in c/esercizio fino ad un massimo dell'80% delle spese di funzionamento ritenute ammissibili.

Durata e termini di realizzazione del progetto

L’inizio del progetto è stabilito convenzionalmente nel primo giorno successivo alla data di pubblicazione sul BURT del provvedimento amministrativo di concessione, fatta salva la possibilità di inizio anticipato al 1 Ottobre 2017 (ai sensi del Regolamento (CE) N. 1407/2013). Il termine finale è stabilito al 31 Ottobre 2018.

Scadenza

La presentazione delle domande di aiuto a valere sul presente Bando dovrà avvenire esclusivamente on line accedendo al sistema gestionale di Sviluppo Toscana SPA al seguente link: https://sviluppo.toscana.it/bandi/ a partire dalle ore 9:00 del 21.05.2018 e fino alle ore 17:00 del 29.06.2018

Modalità di presentazione domande

La domanda di aiuto è redatta esclusivamente on line, previo rilascio delle credenziali di accesso al sistema informativo. Per accedere alla compilazione della domanda di aiuto è necessario registrarsi sul sistema accesso unico all'indirizzo https://sviluppo.toscana.it/bandi/

La domanda di aiuto deve essere redatta esclusivamente on-line accedendo al Sistema Gestionale del bando disponibile al seguente sito Internet https://sviluppo.toscana.it/bandi/ e si considera presentata solo ed esclusivamente se inoltrata per via telematica sul sistema informatico di Sviluppo Toscana S.p.A., secondo le modalità descritte nell'apposito documento “Guida al Sistema Informatico”, pubblicato nella sezione “Allegati” della presente pagina informativa e disponibile sul Sistema Gestionale al momento di compilazione della domanda di aiuto. La modulistica per la presentazione della domanda deve essere compilata sul Sistema Informatico ovvero sarà resa disponibile sullo stesso, nel caso debba essere compilata separatamente e poi caricata sul sistema in upload.

Qualsiasi informazione relativa al Bando e agli adempimenti ad esso connessi può essere richiesta ai seguenti indirizzi di posta elettronica:


ADEMPIMENTI LEGISLAZIONE ANTIMAFIA

Per approfondimenti e documentazione visita la pagina dedicata: [Antimafia]


 

Unione EuropeaRepubblica ItalianaPAR FAS 2007-2013POR FSE 2007-2013POR CREO 2007-2013PRSE 2007-2010

Copyright © 2012-2018. Tutti i Diritti Riservati.

Sviluppo Toscana S.p.A. con socio unico Cap. Soc. € 7.323.141,00 i.v. | Via Cavour, 39 - 50129 Firenze | Cod. Fisc./P.I. 00566850459 R.I. di Firenze 00566850459