image

Accesso Intranet

incubatori Toscani
Toscana Economia
Regione Toscana

Azione 4.6.4 sub-azione a) Procedura 2

POR FESR 2014-2020

D.D. n. 2685 del 28/02/2017, recante “Bando relativo all'azione 4.6.4 sub a) Procedura 2 “Sostegno ad interventi di mobilità urbana sostenibile: incremento mobilità dolce-piste ciclopedonali – piste ciclabili in ambito urbano”.

Finalità

L’intervento ha come obbiettivo la realizzazione e/o il potenziamento dei sistemi a sostegno della mobilità dolce, ciclabile o pedonale in ambito urbano e trova i suoi riferimenti normativi strategici nella L.R 27/2012 “Interventi per favorire lo sviluppo della mobilità ciclistica” e nel Piano Regionale Integrato Infrastrutture e Mobilità (PRIIM).

Quest’ultimo, in merito allo sviluppo della mobilità ciclabile in ambito urbano, prevede all’obiettivo specifico 3.3.2 “Azioni per la mobilità ciclabile in ambito urbano” un insieme coordinato e integrato di azioni e interventi. 

Interventi ammissibili

Gli interventi potranno riguardare:

  • incremento della rete ciclabile e ciclopedonale mediante la realizzazione di nuovi tratti;
  • realizzazione di aree di sosta e parcheggi attrezzati dedicati alle biciclette nonché di ciclostazioni;
  • realizzazione di interventi di vivibilità e qualità urbana finalizzati alla ciclopedonalità e dotazione di servizi strettamente funzionali all’utilizzo dell’infrastruttura ciclabile;
  • messa in sicurezza dei tratti ciclabili esistenti compresi quelli in promiscuo con il traffico veicolare;
  • installazione di dispositivi finalizzati al monitoraggio della mobilità ciclistica, al rilevamento della disponibilità di posti liberi presso le ciclo stazioni e alla videosorveglianza contro i furti delle biciclette e le aggressioni.

Sono esclusi interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria.

Soggetti beneficiari

Possono essere beneficiari dell’intervento i seguenti Enti Locali: Province, Città metropolitane, Unioni di Comuni e Comuni. 

Le domande di partecipazione possono essere fatte dai soggetti sopra elencati anche in forma aggregata, a condizione che sia indicato, con apposito atto da parte di tutti i soggetti partecipanti, l’ente capofila beneficiario del finanziamento.

Possono beneficiare del contributo le operazioni realizzate nei comuni toscani compresi nelle Functional Urban Areas (FUA) derivanti dai Sistemi Locali del Lavoro (SSL) identificati sulla base del Censimento ISTAT 2001, nei quali sia presente una stazione/fermata del servizio ferroviario regionale o del servizio tramviario, coerentemente con quanto disposto dal POR CReO 2014 – 2020. L’elenco dei Comuni è riportato nell’Allegato 1 dell’Avviso. 

Ogni Ente Locale ha facoltà di presentare, in qualità di soggetto beneficiario, una sola domanda di partecipazione.

Presentazione delle operazioni

Al fine di poter accedere al sistema per la compilazione delle schede on line, il soggetto proponente, ovvero il soggetto Capofila nel caso in cui la candidatura sia presentata sotto forma di aggregazione, dovrà richiedere il rilascio di User (identificativo utente) e Password (codice segreto di accesso) seguendo la procedura on line attivabile all'indirizzo https://sviluppo.toscana.it/464a-procedura2.

Non è consentita la presentazione di una candidatura priva della documentazione obbligatoria prevista dall'art. 7 dell'Avviso. Non è accoglibile, infine, la candidatura presentata oltre i termini di seguito indicati e/o redatta difformemente rispetto alle modalità previste dall'Avviso.

Modalità e tempi di presentazione delle domande di progetto

Le candidature delle operazioni appartenenti alle tipologie finanziate dal presente Avviso dovranno essere redatte a partire dal 22/03/2017 esclusivamente on line all'indirizzo https://sviluppo.toscana.it/464a-procedura2, pena la non accoglibilità delle stesse, e presentate telematicamente entro le ore 17.00 del 20 giugno 2017.

Sono disponibili i seguenti indirizzi email per fornire assistenza tecnica:

Procedura di selezione delle operazioni

La selezione delle operazioni avverrà mediante bando a fase unica. Di seguito si elencano i passaggi fondamentali:

  • pubblicazione del bando;
  • presentazione delle domande da parte dei soggetti aventi titolo (proponenti);
  • valutazione delle domande, sulla base dei criteri descritti al paragrafo 9 dell’Avviso, da parte di apposita commissione tecnica e approvazione della graduatoria dei progetti ammissibili e non ammissibili; fra quelli ammissibili verranno individuati, con il medesimo atto, i progetti beneficiari del contributo POR sulla base del contributo massimo concedibile (v. paragrafo 10 dell’Avviso), nel rispetto della dotazione finanziaria complessiva;
  • stipula di apposita convenzione con il soggetto beneficiario per ogni progetto ammesso a finanziamento.

Le convenzioni dovranno essere firmate entro il 31/12/2017.

Modulistica

Tutta la modulistica relativa al Bando è disponibile nella sezione Allegati.

 

Unione EuropeaRepubblica ItalianaPAR FAS 2007-2013POR FSE 2007-2013POR CREO 2007-2013PRSE 2007-2010

Copyright © 2012-2015. Tutti i Diritti Riservati.

Sviluppo Toscana S.p.A. con socio unico Cap. Soc. € 7.323.141,00 i.v. | Via Cavour, 39 - 50129 Firenze | Cod. Fisc./P.I. 00566850459 R.I. di Firenze 00566850459