image

Bando Reti

PAR FAS 2007-2013

Bando per la Costituzione e lo Sviluppo di Reti tra imprese

Finalità

Il bando PAR FAS 2007-2013 - Linea di Azione 1.4A “Bando per la costituzione e lo sviluppo di reti tra imprese”, approvato con Decreto Dirigenziale del 12 novembre 2013 n. 4834, pubblicato sul BURT n. 48 del 27.11.2013, attualmente in vigore, intende sostenere forme di cooperazione avanzata tra le imprese, allo scopo di supportare processi di riorganizzazione delle filiere, di incrementare l’efficienza dei processi produttivi, lo sviluppo commerciale delle imprese e la loro capacità innovativa in conformità con le disposizioni comunitarie e/o nazionali e regionali vigenti in materia, nonché dei principi di semplificazione e di riduzione degli oneri amministrativi a carico delle imprese.

Sono agevolate le operazioni di costituzione e sviluppo di reti tra imprese, formalizzate in contratti di rete ai sensi del decreto legge 10 febbraio 2009, n. 5, convertito in legge, con modificazioni, dalla legge 9 aprile 2009, n. 33 e s.m.i.

Destinatari

Possono presentare domanda di aiuto a valere sul Bando “Reti”:

a) Micro, Piccole e Medie Imprese (PMI), ai sensi del Regolamento (CE) n. 800/2008, aggregate nella forma di Reti di imprese senza personalità giuridica (Rete-Contratto);

b) Reti di imprese con personalità giuridica (Rete-Soggetto) aventi i requisiti di PMI.

I settori di produzione interessati (Codici ATECO ISTAT 2007) sono:

B – Estrazione di minerali da cave e miniere, ad esclusione dei gruppi 05.1, 05.2 e della classe 08.92;

C - Attività manifatturiere, ad esclusione del gruppo 19.1;

D - Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata, limitatamente alle classi 35.11 e 35.21;

E – Fornitura di acqua; reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento;

F – Costruzioni;

H – Trasporto e magazzinaggio, ad esclusione dei gruppi 49.1, 49.3, 50.1, 50.3, 51.1, 51.2, 53.1 e 53.2;

J – Servizi di informazione e comunicazione;

M – Attività professionali, scientifiche e tecniche, limitatamente alla categoria 70.22, alle divisioni 71 e 72 e ai gruppi 74.1 e 74.9;

N – Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese limitatamente ai gruppi 81.2 e 81.3 e alla categoria 82.99.9;

Q – Sanità e assistenza sociale limitatamente alle divisioni 87 e 88;

S – Altre attività di servizi, limitatamente alla divisione 95 e alle classi 96.01, 96.02.

Localizzazione

Tutto il territorio della Regione Toscana.


Tipologia di spese ammissibili

Sono ammissibili ad agevolazione i programmi di investimento, regolarmente iscritti in bilancio, realizzati in Toscana e relativi a:

A. Attivi materiali;

B. Attivi immateriali;

C. Spese relative all’acquisto di servizi di consulenza avanzati e qualificati;

D. Costi di brevetto e altri diritti di proprietà industriale.


Forma e misura dell'agevolazione

L'aiuto è concesso nella forma di contributo in conto capitale calcolato come unica percentuale delle spese, tenendo conto dei seguenti criteri:

1. per i servizi di consulenza, l’agevolazione è determinata nella misura del 50% dei costi ammissibili;

2. per i costi di brevetto e degli altri diritti di proprietà industriale, l’agevolazione è determinata nella misura del 35% dei costi ammissibili;

3. per le altre spese l’agevolazione è determinata nella misura del 20% del totale delle spese per le micro e piccole imprese e del 10% per le medie imprese.


Scadenza

La presentazione delle domande di aiuto a valere sul presente Bando sarà possibile dalle ore 9.00 del 13/01/2014 alle 17.00 del 14/02/2014.


Modalità di presentazione domande

Le domande di aiuto dovranno essere redatte esclusivamente on-line accedendo al sistema informatico gestionale di Sviluppo Toscana, secondo le modalità dettagliate nell'Allegato 8 del Bando.

Le chiavi di accesso al sistema informatico dovranno essere richieste all'indirizzo: https://sviluppo.toscana.it/bandoreti/ e verranno rilasciate dal giorno di apertura del bando sino alle ore 12.00 del giorno precedente la data di scadenza per la presentazione delle domande.

Per aiutare i presentatori durante la compilazione delle domande e per la risoluzione delle problematiche di tipo tecnico e informatico è stato attivato l'indirizzo e-mail: supportoreti@sviluppo.toscana.it.

Per tali problematiche è altresì presente all'interno del sistema gestionale un tool di aiuto on-line (chat) dalle ore 9:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 17:00.

Per l'assistenza sui contenuti del Bando è attivo l'indirizzo: assistenzareti@sviluppo.toscana.it, mentre l’assistenza telefonica è disponibile al numero: 0585/7981.

 

Unione EuropeaRepubblica ItalianaPAR FAS 2007-2013POR FSE 2007-2013POR CREO 2007-2013PRSE 2007-2010

Copyright © 2012-2015. Tutti i Diritti Riservati.

Sviluppo Toscana S.p.A. con socio unico Cap. Soc. € 7.323.141,00 i.v. | Via Cavour, 39 - 50129 Firenze | Cod. Fisc./P.I. 00566850459 R.I. di Firenze 00566850459