image

Bando FAS Salute 2014

PAR FAS 2007-2013

NB: Informiamo che è stato approvato il decreto dirigenziale n. 5534 del 28/11/2014 che dispone alcune importanti modifiche al Bando e stabilisce che il termine per la presentazione delle domande a valere sul Bando FAS Salute sia prorogato alle ore 17:00 del 30 gennaio 2015. Specifichiamo che le chiavi di accesso saranno rilasciate fino alle ore 12.00 di giovedì 29 gennaio 2015. Restano valide le ulteriori indicazioni in relazione al rilascio degli account stabilite all'interno dell'allegato I del bando.

Finalità

La Regione Toscana, conformemente alle politiche della ricerca e dell’innovazione stabilite dal PRS 2011-2015, dall’Atto di Indirizzo pluriennale in materia di Ricerca e Innovazione 2011-2015, dall'Accordo di Programma Quadro fra MIUR, MISE e Regione Toscana approvato con Delibera di Giunta Regionale n. 758 del 16 settembre 2013 e firmato il 7 novembre 2013 e dalla Programmazione sanitaria, in sintonia con l'obiettivo specifico “migliorare la salute e il benessere lungo tutto l'arco della vita di tutti” del Programma Quadro di ricerca e innovazione (2014-2020) - Horizon 2020, intende intervenire in materia di ricerca nelle scienze della vita allo scopo di stimolare processi di innovazione in un’ottica di filiera, proponendosi di finanziare progetti di ricerca da svilupparsi in partenariato fra centri di ricerca pubblici e privati, Aziende Ospedaliero-Universitarie e con la partecipazione delle imprese più innovative dei settori strategici toscani.

Gli ambiti disciplinari di ricerca individuati dalla DGR 758/2013 sono i seguenti:

  1. Neuroscienze;
  2. Chirurgia minimamente invasiva e robotica, biorobotica, simulazione chirurgica;
  3. Malattie rare e orfane;
  4. Nuove frontiere della medicina personalizzata e preventiva (“omics” in generale).

Destinatari

Possono presentare domanda di aiuto a valere sul presente Bando:

  • Aziende Ospedaliero-Universitarie del Servizio Sanitario Regionale Toscano e gli Enti del Servizio Sanitario Regionale, aventi sede nel territorio della Regione Toscana, che svolgono istituzionalmente attività di ricerca (ISPO e Fondazione Toscana Gabriele Monasterio);
  • Organismi di ricerca pubblici o privati aventi sede legale o operativa nel territorio della Regione Toscana.

I progetti dovranno essere realizzati con la partecipazione di almeno una piccola impresa appartenente ai settori strategici toscani. Tali imprese non potranno beneficiare né direttamente né indirettamente dei finanziamenti FAS. Per gli OR e le imprese privi di sede o unità locale in Toscana al momento della domanda, questo requisito dovrà sussistere al momento del pagamento a titolo di anticipo/ per stato avanzamento lavori (SAL)/saldo a favore del soggetto capofila del progetto e risultare da visura camerale.

Localizzazione

Tutto il territorio della Regione Toscana.

Tipologia di Progetti ammissibili

I fondi saranno utilizzati per contributi in conto capitale a fondo perduto per attività di ricerca fondamentale, ricerca industriale e sviluppo sperimentale realizzate dagli enti beneficiari. Il costo totale dei singoli progetti presentati non deve essere inferiore a euro 800.000,00 e superiore a euro 5.000.000,00. Le spese ammissibili per la realizzazione dei progetti di ricerca sono quelle previste all’art. 10 del Bando.

Tipologia di Spese ammissibili

Sono ammissibili ad agevolazione le spese, al netto di imposte, tasse e altri oneri, relative a:

  1. spese di personale strutturato nella misura massima del 30% del totale delle spese ammissibili;
  2. spese di personale con rapporti di lavoro a termine assunti specificatamente per il progetto; 
  3. spese per strumentazione e attrezzature utilizzate per il progetto di ricerca e per la durata dello stesso;
  4. spese dei fabbricati e dei terreni (nella misura massima del 10% delle spese totali ammissibili del progetto) nella misura e per la durata in cui sono utilizzati per il progetto di ricerca;
  5. spese della ricerca contrattuale, delle competenze tecniche, dei brevetti acquisiti o ottenuti in licenza da fonti esterne a prezzi di mercato;
  6. spese per la diffusione e il trasferimento dei risultati di progetto nella misura massima del 3% delle spese totali ammissibili del progetto e fino a un massimo di euro 100.000,00;
  7. spese di trasferte e missioni per il personale di cui ai precedenti punti a) e b), nella misura massima del 3% dei costi ammissibili totali e fino a un massimo di euro 30.000,00;
  8. spese generali supplementari direttamente imputabili al progetto di ricerca. 
  9. altri costi di esercizio, inclusi i costi di materiali, forniture e prodotti analoghi, sostenuti direttamente dai soggetti beneficiari per effetto dell’attività di ricerca.

Forma e misura dell'agevolazione

La dotazione finanziaria disponibile per il bando è pari complessivamente a euro 14.650.000,00. I progetti di R&S devono avere i seguenti massimali di investimento: il costo totale non deve essere inferiore a euro 800.000,00 e superiore a euro 5.000.000,00. I fondi saranno utilizzati per contributi in conto capitale a fondo perduto per attività di ricerca fondamentale, ricerca industriale e sviluppo sperimentale realizzate dagli enti beneficiari, nella misura massima delle percentuali di costi ammissibili dettagliate nella tabella seguente:

  O.R. AOU e Enti S.S.R
Ricerca fondamentale 80% non ammissibile
Ricerca industriale 80% 80%
Sviluppo sperimentale 60% 60%

Le attività di ricerca fondamentale potranno essere svolte solamente dagli OR e il totale delle attività di ricerca fondamentale dovrà essere corrispondente a una percentuale di costi inferiore al 20% dei costi complessivi di progetto. Ogni soggetto facente parte dell’aggregazione, al momento della presentazione della domanda, deve sostenere almeno il 10% dei costi totali del progetto stesso.

Scadenza

La presentazione delle domande di aiuto a valere sul presente Bando sarà possibile dalle ore 9.00 del giorno successivo della pubblicazione del BURT del decreto di approvazione del bando (decreto dirigenziale n. 4042 del 16/9/2014) alle ore 17:00 del 1 dicembre 2014.

Modalità di Presentazione domande

Le domande di aiuto dovranno essere redatte e presentate esclusivamente on-line accedendo al Sistema Informatico di Sviluppo Toscana S.p.A., al seguente indirizzo URL: https://sviluppo.toscana.it/fas_salute/ secondo le modalità descritte nello specifico Manuale per la compilazione (Allegato I).

Si specifica che per il rilascio delle credenziali di accesso le max. 48 h si intendono riferite a 2 gg lavorative.

La modulistica per la presentazione della domanda deve essere compilata sul Sistema Informatico ovvero sarà resa disponibile sullo stesso, nel caso debba essere compilata separatamente e poi caricata sul sistema in upload. Qualsiasi informazione relativa al bando e agli adempimenti ad esso connessi può essere richiesta ai seguenti indirizzi di posta elettronica:

E' disponibile inoltre un serivizio di chat on-line, accessibile direttamente dal sistema informatico, dalle ore 9:00 alle ore 15:00

Info

Si informa che con Deliberazione CNIPA 45/09, sono state introdotte modifiche nei formati di firma digitale dei documenti, con utilizzo di nuovi algoritmi. Pertanto dall'1/07/2011 l'unico algoritmo valido per la firma digitale è quello denominato SHA-256 supportato dalle ultime versioni di Dike e altri applicativi conformi al regolamento CNIPA. Le domande di aiuto firmate digitalmente con algoritmi non conformi alla Deliberazione CNIPA sopracitata (SHA-1) non saranno pertanto ritenute ammissibili. 

Unione EuropeaRepubblica ItalianaPAR FAS 2007-2013POR FSE 2007-2013POR CREO 2007-2013PRSE 2007-2010

Copyright © 2012-2015. Tutti i Diritti Riservati.

Sviluppo Toscana S.p.A. con socio unico Cap. Soc. € 7.323.141,00 i.v. | Via Cavour, 39 - 50129 Firenze | Cod. Fisc./P.I. 00566850459 R.I. di Firenze 00566850459