image

Bandi per aiuti agli investimenti in ricerca, sviluppo e innovazione

POR CREO FESR 2014-2020

La Regione Toscana con Decreto Dirigenziale n. 3389 del 30 luglio - pubblicato sul B.U.R.T. Parte Terza n. 32 del 13.08.2014, Supplemento n. 95 - ha approvato, nell'ambito della gestione anticipata dei fondi Programma Operativo Regionale del Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale 2014-2020 (POR FESR 2014-2020), tre bandi per aiuti agli investimenti in ricerca, sviluppo e innovazione. L’intervento ha come obiettivo l’aumento degli investimenti delle imprese toscane in attività di ricerca sviluppo e innovazione di prodotti e servizi, orientando la domanda di investimenti del sistema produttivo verso tecnologie abilitanti e attività ad alto grado di innovazione, nell’ambito di traiettorie di specializzazione intelligente, definite a livello regionale.

Con i suddetti bandi, infatti, la Regione Toscana intende agevolare la realizzazione di progetti di investimento in ricerca industriale e sviluppo sperimentale, in attuazione dell’Asse Prioritario 1 “Rafforzare la ricerca, lo sviluppo tecnologico e l’innovazione” del POR FESR 2014-2020. Obiettivo Investimenti in favore della crescita e dell’occupazione. Regione Toscana: tornare a crescere”, la cui proposta è stata approvata con delibera di Giunta regionale n. 617 del 21/07/2014.􀀕 􀀇

In particolare i bandi sono i seguenti:

  • Bando 1. Progetti strategici di ricerca e sviluppo (allegato 1 del D.D. n. 3389 del 30.07.2014). Il bando finanzia progetti strategici di Ricerca Industriale e Sviluppo Sperimentale realizzati da Grandi Imprese in aggregazione con Micro, Piccole e Medie Imprese, ed eventualmente in collaborazione con Organismi di Ricerca.
  • Bando 2. Progetti di ricerca e sviluppo delle PMI (allegato 2 del D.D. n. 3389 del 30.07.2014). Il bando finanzia progetti di Ricerca Industriale e Sviluppo Sperimentale realizzati da Micro, Piccole e Medie Imprese, in forma singola o associata, ed eventualmente in collaborazione con Organismi di Ricerca.
  • Bando 3.  Aiuti all'innovazione delle PMI (allegato 3 del D.D. n. 3389 del 30.07.2014). Il bando finanzia progetti di innovazione realizzati da Micro, Piccole e Medie Imprese, in forma singola o associata, del manifatturiero e dei servizi.

In relazione a tutti i tre bandi l’investimento oggetto dell’agevolazione deve essere realizzato e localizzato nel territorio della Regione Toscana.􀀕

In linea con la “Strategia di Ricerca e Innovazione per la Smart Specialisationin Toscana”, saranno finanziati prioritariamente progetti legati alle priorità tecnologiche orizzontali indicate dalla stessa Smart Specialisation:

  • ICT e fotonica
  • Fabbrica intelligente
  • Chimica e nanotecnologie

Con riguardo agli specifici settori dell’economia i Bandi 1 e 2 si rivolgono alle imprese di tutti i settori economici (esclusi i settori non finanziabili con il FESR), mentre il Bando 3 si rivolge alle imprese manifatturiere e dei servizi per il manifatturiero (si vedano, nel dettaglio i paragrafi 2.1 di ciascun bando).

I bandi prevedono due fasi di attuazione:

  • prima fase: i soggetti interessati presenteranno una proposta di idea progettuale; le migliori idee progettuali verranno selezionate e ammesse alla seconda fase;
  • seconda fase: i soggetti saranno invitati a presentare un progetto esecutivo che concorrerà nella graduatoria di merito.

Secondo il dettato del paragrafo 4.2 di ciascuno dei tre Bandi, la domanda di prima fase deve essere redatta esclusivamente on-line accedendo al sistema informatico di Sviluppo Toscana S.p.A. ai seguenti siti Internet predisposti per ognuno dei tre Bandi:

si considera presentata solo ed esclusivamente se inoltrata per via telematica sul sistema informatico di Sviluppo Toscana S.p.A., a partire dalle ore 9.00 del 1.10.2014 e fino alle ore 17.00 del 31.10.2014.

Secondo il dettato del paragrafo 4.6 di ciascuno dei tre Bandi, la domanda di seconda fase deve essere redatta esclusivamente on-line accedendo al sistema informatico di Sviluppo Toscana S.p.A. ai siti Internet sopra indicati in relazione ad ognuno dei tre Bandi e si considera presentata solo ed esclusivamente se inoltrata per via telematica sul sistema informatico di Sviluppo Toscana S.p.A., a partire dalle ore 9.00 del primo giorno fino alle ore 17.00 dell’ultimo giorno che sarà indicato nel decreto che approverà l’elenco delle domande di prima fase ammesse alla seconda fase.

Si specifica, inoltre, che tutte le modalità di presentazione delle domande, di prima e di seconda fase, sono dettagliate all'interno dell'allegato N di ciascun Bando.

 

Unione EuropeaRepubblica ItalianaPAR FAS 2007-2013POR FSE 2007-2013POR CREO 2007-2013PRSE 2007-2010

Copyright © 2012-2015. Tutti i Diritti Riservati.

Sviluppo Toscana S.p.A. con socio unico Cap. Soc. € 7.323.141,00 i.v. | Via Cavour, 39 - 50129 Firenze | Cod. Fisc./P.I. 00566850459 R.I. di Firenze 00566850459