image

Bando Microinnovazione Livorno

POR CREO FESR 2014-2020

Bando voucher microinnovazione e per le industrie creative “sostegno alle mpmi per l’acquisizione di servizi per l’innovazione”

Finalità

Coerentemente con quanto previsto con le finalità e gli indirizzi approvati con deliberazione della Giunta Regionale 708 del 27/05/2019 con il presente intervento la Regione Toscana intende agevolare la realizzazione di progetti di investimento in innovazione per l'acquisizione di servizi avanzati e qualificati, corrispondenti a quelli individuati nelle sezioni A e B del Catalogo dei servizi avanzati e qualificati per le imprese toscane approvato con decreto 1389 del 30/03/2018 (di seguito “Catalogo”), in linea con l’attuazione dell’Azione 1.1.2 “Sostegno per l'acquisto di servizi per l'innovazione tecnologica, strategica, organizzativa e commerciale delle imprese” del POR FESR Toscana 2014-2010 in conformità alle disposizioni comunitarie e/o nazionali e regionali vigenti in materia, nonché dei principi di semplificazione e di riduzione degli oneri amministrativi a carico delle imprese. In particolare, l’obiettivo perseguito dalla Regione Toscana, coerentemente all’attuazione del Programma Operativo FESR 2014-2020 è teso ad incrementare l’attività di innovazione delle imprese. La finalità ultima dell’intervento è quella di sostenere l’innovazione delle imprese localizzate sul territorio del comune di Livorno che hanno difficoltà strutturali, organizzative ed economiche nel trasformare l’innovazione in elemento sistemico a supporto del loro sviluppo.

In linea con la strategia di Ricerca e Innovazione per la “Smart Specialisation in Toscana”, che richiede di incentrare il sostegno della politica e gli investimenti su fondamentali priorità, sfide ed esigenze basate sulla conoscenza, saranno finanziati progetti di innovazione legati alle seguenti priorità tecnologiche orizzontali indicate dalla stessa Smart Specialistion e articolate in:

  • ICT e FOTONICA
  • FABBRICA INTELLIGENTE
  • CHIMICA e NANOTECNOLOGIA

Tuttavia, in linea con gli obiettivi strategici di innovazione e competitività del sistema economico del Comune di Livorno e in considerazione delle vocazioni e declinazioni peculiari del tessuto imprenditoriale, costituito per lo più da micro-imprese, saranno finanziati progetti di innovazione legati alle priorità delle Industrie Creative, indentificate nelle tre sfere di creatività individuate nel Libro Bianco:

  • Cultura materiale
  • Patrimonio storico ed artistico;
  • Produzione e comunicazione di contenuti

Dotazione Finanziaria

Ai sensi dell'Accordo integrativo seguito all'Accordo di Programma della Regione Toscana per il "Rilancio competitivo dell'Area costiera livornese" di cui alla DGR n.708 del 27/05/2019 sono destinati ai Voucher Microinnovazione e per le industrie creative a sostegno degli investimenti da realizzarsi nel territorio comunale di Livorno, 400.000,00 Euro

Destinatari

Possono presentare domanda:

  • a) Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI)2, le imprese sociali ed i liberi professionisti (ai sensi della delibera di Giunta regionale n. 240/2017), in forma singola o aggregata quale ATS, ATI, Rete di imprese senza personalità giuridica (rete contratto), reti di imprese con personalità giuridica (Rete soggetto) e Consorzi;
  • b) esercenti un’attività economica rientrante in uno dei codici ATECO ISTAT 2007 individuati nella deliberazione della G.R. 643 del 28/07/2014 e distinti nelle sezioni di raggruppamento del Manifatturiero (che comprende industria, artigianato, cooperazione ed altri settori) e del Turismo e commercio ed attività terziarie;
  • c) in possesso dei requisiti di ammissibilità previsti dal paragrafo 2.2.
  • d) con sede o unità locale destinataria dell’intervento nel territorio del Comune di Livorno; la predetta localizzazione deve risultare da visura camerale; per le imprese prive di sede o unità locale nel territorio del Comune di Livorno al momento della domanda, detto requisito deve sussistere al momento del pagamento a titolo di anticipo/ a saldo; in ogni caso l'investimento per il quale si richiede l'agevolazione deve essere realizzato nel territorio del Comune di Livorno e le spese sostenute devono essere relative alla sede o unità locale destinataria dell'intervento;

Ciascuna impresa/libero professionista può partecipare solo ad una ATI, Rete-Contratto richiedente l’agevolazione, pena l’inammissibilità delle domande nelle quali è presente la medesima impresa.

Localizzazione

L’investimento oggetto dell’agevolazione deve essere realizzato e localizzato nel territorio comunale di Livorno

Tipologia di spese ammissibili 

I progetti d’investimento devono essere ricondotti alle diverse tipologie di attività innovative previste nel “Catalogo” e prevedere l’acquisizione di servizi qualificati di cui alle sezioni A e B dello stesso come da estratto allegato al presente bando. I suddetti servizi devono essere erogati da fornitori che rispondono ai requisiti di cui al punto 3.4. I progetti che prevedono l’attivazione di servizi di supporto al cambiamento organizzativo (tipologia B2.1) saranno ammessi solo se tali servizi vengono combinati con altra tipologia di servizio prevista dal Catalogo.

Forma e misura dell'agevolazione 

Il costo totale del progetto presentato a valere sul presente bando non deve essere inferiore a €15.000,00. Nella scheda riepilogativa dei servizi contenuti nel “Catalogo” allegato al presente bando, in relazione alla dimensione di impresa ed alla tipologia di attività innovativa viene indicata la spesa massima ammissibile per ciascun servizio e l’intensità di aiuto applicabile. Il progetto può prevedere anche la combinazione di due o più tipologie di servizi previsti nel “Catalogo” ma la spesa massima ammissibile non può essere superiore ad €100.000,00. I servizi che nel Catalogo prevedono una spesa massima ammissibile inferiore ad Euro 15.000,00 devono essere obbligatoriamente combinati con altra tipologia di servizio previsto nel Catalogo onde garantire il raggiungimento della spesa minima ammissibile.

Scadenza

Le domande possono essere presentate in via continuativa a partire a partire dalle ore 9:00 del 10/12/2019 e fino ad esaurimento della dotazione finanziaria di cui al paragrafo 1.2 incrementata del 10%. La Regione Toscana tramite Sviluppo Toscana S.p.a. quale O.I. incaricato della gestione del presente bando, comunica tempestivamente, con avviso da pubblicare sul portale di Sviluppo Toscana, l'avvenuto esaurimento delle risorse disponibili.

I richiedenti possono presentare ulteriori progetti successivi al primo presentato a condizione che sussistano i seguenti requisiti:

  • a) alla data di presentazione della domanda il progetto presentato precedentemente non risulti in fase istruttoria
  • b) alla data di presentazione della domanda il progetto precedentemente presentato risulti non ammesso in precedente graduatoria oppure risulti ammesso e sia già stata presentata richiesta di erogazione a saldo dell’aiuto concesso per il precedente progetto
  • c) il contenuto dei progetti e la tipologia di servizi sia diverso, fanno eccezione i servizi delle tipologie B1.3, 1.4, 1.5, 1.6, 1.7, 2.4, 2.5, 2.6 e 3.2, per i quali potrà essere presentata un’ulteriore domanda purché il contenuto del progetto sia comunque diverso da quanto già presentato ed agevolato;

La verifica sulla sussistenza dei requisiti sarà effettuata con riguardo al bando in oggetto ed ai bandi di sostegno alle imprese per l’acquisizione di servizi qualificati approvati con i decreti 6439/2014, 11429/2016 e 16807/2018.

Modalità di presentazione domande 

La domanda di agevolazione è redatta esclusivamente on line, all'indirizzo https://sviluppo.toscana.it/bandi/ previo rilascio delle credenziali di accesso al sistema informativo. Le istruzioni per il rilascio delle credenziali sono disponibili al seguente pagina: Accesso Unico ai Bandi

La modulistica per la presentazione della domanda deve essere compilata sul Sistema Informatico ovvero sarà resa disponibile sullo stesso, nel caso debba essere compilata separatamente e poi caricata sul sistema in upload. 

Qualsiasi informazione relativa al Bando e agli adempimenti ad esso connessi può essere richiesta ai seguenti indirizzi di posta elettronica:

 

Risorse aggiornate al 01/04/2020

RISORSE STANZIATE € 400.000,00
RISORSE IMPEGNATE € 400.000,00
PROGETTI IN ISTRUTTORIA € 0,00
Unione EuropeaRepubblica ItalianaPOR CREO 2007-2013POR FSE 2007-2013PAR FAS 2007-2013

Copyright © 2012-2018. Tutti i Diritti Riservati.

Sviluppo Toscana S.p.A. con socio unico Cap. Soc. € 7.323.141,00 i.v. | Viale G. Matteotti, 60 - 50132 Firenze | Cod. Fisc./P.I. 00566850459 R.I. di Firenze 00566850459