image

Bando Factoring

Finalità 

L'”Avviso per la concessione di un contributo c/interessi a favore di micro, piccole e medie imprese (pmi), creditrici di aziende ed enti del Servizio Sanitario Regionale della Toscana per favorire lo smobilizzo di crediti scaduti e non ancora riscossi”, approvato con Decreto Dirigenziale del 06 giugno 2014, n. 2300, ed aggiornato con la proposta Decretativa n. 2014AD4304, allegata in calce alla presente intende favorire lo smobilizzo dei crediti vantati da micro, piccole e medie imprese (PMI) nazionali nei confronti di uno o più soggetti del Servizio Sanitario Regionale (S.S.R.), in attuazione di quanto previsto dall’art. 44 della L.R. n.77/2013 (Legge finanziaria regionale per il 2014).

Destinatari

Possono presentare domanda di aiuto a valere sul presente Bando le micro, piccole e medie imprese (PMI) nazionali che vantino un credito nei confronti di uno o più dei soggetti del Servizio Sanitario Regionale (S.S.R.) di seguito indicati:

  • Aziende Sanitarie locali;
  • Aziende Ospedaliero Universitarie;
  • Fondazione Gabriele Monasterio;
  • Istituto per lo Studio e la Prevenzione Oncologica (ISPO);
  • Enti per il supporto tecnico amministrativo delle tre aree vaste (ESTAV).

Localizzazione

Le imprese alle quali è rivolto l'Avviso sono quelle che hanno sede in qualsiasi parte del territorio dello Stato italiano e vantano crediti scaduti nei confronti delle aziende e degli enti del Servizio Sanitario Regionale sopra citati.

Per le Aziende USL, le aziende ospedaliero-universitario e le  ESTAV si fa riferimento a tutto il  territorio della Regione Toscana.

Forma e misura dell'agevolazione

La presente misura agevolativa è finalizzata a contenere gli oneri finanziari derivanti dalle operazioni di smobilizzo crediti e consiste nella concessione di un contributo c/interessi sull’operazione di cessione pro-soluto di crediti scaduti da concludere con le società di factoring aderenti al protocollo d’intesa stipulato tra Regione Toscana ed Assifact in data 10 marzo 2014.

Crediti ammissibili

Sono ammissibili alla misura agevolativa soltanto quelle microimprese e quelle piccole e medie imprese (PMI), i cui crediti oggetto di cessione pro-soluto a società di factoring aderenti al protocollo d’intesa Regione Toscana-Assifact, abbiano le seguenti caratteristiche:

  • siano vantati nei confronti delle aziende e degli enti sopra indicati;
  • siano scaduti, esigibili, non prescritti;
  • siano nella esclusiva ed incondizionata titolarità dell’impresa;
  • siano, per ogni domanda presentata, di importo complessivo non inferiore a Euro 10.000,00 (diecimila) e non superiore a Euro 500.000,00 (cinquecentomila);
  • siano derivanti da contratti di appalto di forniture e/o servizi;
  • siano stati certificati dal debitore ceduto (ASL/A.O./ESTAV, ecc…), secondo le modalità definite dal D.M. 25 giugno 2012, come modificato dal D.M. 19 ottobre 2012 e contenere l’accettazione preventiva alla successiva cessione ad intermediari finanziari.

Stipula del contratto ed efficacia del contratto nei confronti dell’Ente debitore ceduto 

Le imprese possono presentare domanda di contributo regionale soltanto dopo avere proceduto alla stipula del contratto di cessione di credito pro-soluto con un intermediario aderente al Protocollo d’Intesa Regione Toscana – Assifact del 10/03/2014, secondo le condizioni economiche agevolate previste dal medesimo protocollo per la cessione del credito.

Sono intermediari aderenti al Protocollo d’Intesa stipulato tra Regione Toscana ed Assifact in data 10/03/2014, quelli indicati nel Decreto Dirigenziale del 22 maggio 2014, n. 2031, ed attualmente:

  • BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA LEASING & FACTORING S.p.A.;
  • BANCA SISTEMA S.p.A.;
  • CREDEM FACTOR S.p.A.;
  • DEUTSCHE BANK AG (Filiale di Londra);
  • EMILIA ROMAGNA FACTOR S.p.A.;
  • MEDIOCREDITO ITALIANO S.p.A.;
  • SACE FCT SpA;
  • UNICREDIT FACTORING S.p.A.

Per maggiori informazioni si rimanda alla Nota informativa della Regione Toscana di seguito allegata.

Scadenza

La presentazione delle domande di aiuto a valere sul presente Avviso sarà possibile dalle ore 12.00 del giorno seguente alla data di pubblicazione sul BURT del presente avviso e fino alle ore 23.59 del giorno 31/12/2014

Modalità di presentazione domande

Le domande di aiuto dovranno essere redatte esclusivamente on-line accedendo al Sistema Gestionale di Sviluppo Toscana S.p.A. al seguente indirizzo URL: https://sviluppo.toscana.it/factoring/

La modulistica per la presentazione della domanda deve essere compilata sul Sistema Informatico ovvero è resa disponibile sullo stesso, nel caso debba essere compilata separatamente e poi caricata sul sistema in upload.

Per aiutare i presentatori durante la compilazione delle domande e per la risoluzione delle problematiche di tipo tecnico ed informatico è stato attivato l'indirizzo e-mail: supportofactoring@sviluppo.toscana.it

Per l'assistenza sui contenuti del Bando è, altresì, attivo l'indirizzo: factoring@sviluppo.toscana.it, mentre l’assistenza telefonica è disponibile al numero: 0585/7981.

Per ulteriori informazioni http://www.regione.toscana.it/-/smobilizzo-crediti-verso-il-sistema-sanitario-della-toscana

 

Unione EuropeaRepubblica ItalianaPAR FAS 2007-2013POR FSE 2007-2013POR CREO 2007-2013PRSE 2007-2010

Copyright © 2012-2015. Tutti i Diritti Riservati.

Sviluppo Toscana S.p.A. con socio unico Cap. Soc. € 7.323.141,00 i.v. | Via Cavour, 39 - 50129 Firenze | Cod. Fisc./P.I. 00566850459 R.I. di Firenze 00566850459