image

Accesso Intranet

incubatori Toscani
Toscana Economia
Regione Toscana

Avviso Occupazione 2016/2017

POR FSE 2014-2020

AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI INCENTIVI ALLE IMPRESE E/O AI DATORI DI LAVORO NELLE AREE DI CRISI DELLA REGIONE TOSCANA A SOSTEGNO DELL’OCCUPAZIONE PER L’ANNO 2016/2017

N.B. Si informa che con il DD n. 13955 del 21.12.2016 è stato prorogato il termine per la presentazione delle domande sull'Avviso Occupazione che pertanto con il nuovo decreto è stabilito al 29.12.2017. 

Il presente AVVISO mette a disposizione incentivi alle imprese e/o ai datori di lavoro con sede legale e/o unità operativa localizzata all'interno di una delle aree di crisi di cui alla Delibera di Giunta Regionale n. 199 del 02 marzo 2015, alla Delibera di Giunta Regionale n. 469 del 24 maggio 2016 o all'interno di ulteriori aree di crisi che saranno successivamente individuate.

Il presente AVVISO ha lo scopo di favorire l’occupazione e si configura quale strumento attuativo della D.G.R. n. 616 del 27 giugno 2016 “Approvazione incentivi alle assunzioni per l'anno 2016” e successive modifiche e integrazioni e per la misura Giovani laureati e dottori di ricerca rientra nell'ambito del progetto Giovanisì (www.giovanisi.it (link is external)).

In particolare, sono previsti incentivi per le sotto specificate assunzioni e tipologie di lavoratori:

a) donne disoccupate, che hanno compiuto il 30° anno di età, assunte a tempo indeterminato. Per la definizione e requisiti relativi allo di disoccupazione si fa riferimento a quanto previsto dall'art. 19 del D.Lgs. 150/2015 e s.m.i..

b) lavoratori licenziati a partire dal 01/01/2008 (ad eccezione dei licenziati per giusta causa o per giustificato motivo soggettivo) assunti a tempo indeterminato e/o determinato (con contratti di durata di almeno 6 mesi), e che si trovino in stato di disoccupazione. Per la definizione e requisiti relativi allo di disoccupazione si fa riferimento a quanto previsto dall'art. 19 del D.Lgs. 150/2015 e s.m.i..

c) giovani laureati e/o laureati con dottorato di ricerca, di età non superiore ai 35 anni (40 anni per gli appartenenti alle categorie di cui alla L. 68/1999), assunti a tempo indeterminato, e/o a tempo determinato (con contratti di durata di almeno 12 mesi), con mansioni di elevata complessità tali da richiedere la qualificazione universitaria e con livello di inquadramento contrattuale adeguato rispetto a quanto stabilito dal relativo CCNL di riferimento. Il parere circa la rispondenza del contratto e delle mansioni svolte dal laureato è demandato ad una Commissione costituita dalle Organizzazioni datoriali e Sindacali presenti in Tripartita. Le Parti datoriali che compongono la commissione suddetta sono quelle rappresentanti il settore cui afferisce l’impresa richiedente l’incentivo;

d) soggetti prossimi alla pensione cui manchino non più di 5 anni di contribuzione per la maturazione del diritto al trattamento pensionistico secondo la normativa vigente assunti a tempo indeterminato e soggetti prossimi alla pensione cui manchino non più di 3 anni di contribuzione per la maturazione del diritto al trattamento pensionistico assunti a tempo determinato. La durata del contratto di lavoro a tempo determinato deve garantire la maturazione del diritto al trattamento pensionistico e comunque essere di durata pari al tempo intercorrente tra la data di assunzione e quella di pensionamento. I soggetti prossimi alla pensione devono trovarsi in stato di disoccupazione ai sensi dell'art. 19 del D.Lgs. 150/2015 e s.m.i., o in situazione di mobilità non indennizzata e comunque non percettori di ammortizzatori sociali;

e) persone con disabilità assunte a tempo indeterminato e/o determinato (della durata di almeno 6 mesi) e che siano iscritte negli appositi elenchi del collocamento mirato, di cui all’art. 8 della L. 68/1999;

f) soggetti svantaggiati e gli altri soggetti indicati all'art. 17 ter comma 8 Legge regionale 26 luglio 2002, n. 32 “Testo unico della normativa della Regione Toscana in materia di educazione, istruzione, orientamento, formazione professionale e lavoro” assunti a tempo indeterminato e/o determinato (della durata di almeno 6 mesi):

1. i soggetti svantaggiati di cui all'articolo 4, comma 1, della legge 8 novembre 1991, n.381 (Disciplina delle cooperative sociali);

2. le persone inserite nei programmi di assistenza e integrazione sociale a favore delle vittime di tratta e grave sfruttamento previsti dall'articolo 13 della legge 11 agosto 2003, n. 228 (Misure contro la tratta di persone), e dall'articolo 18 del decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286 (Testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell'immigrazione e norme sulla condizione dello straniero);

3. i richiedenti protezione internazionale e i titolari di status di "rifugiato" o di "protezione sussidiaria" di cui all'articolo 2, lettere e) e g), del decreto legislativo 28 gennaio 2008, n. 25 (Attuazione della direttiva 2005/85/CE recante norme minime per le procedure applicate negli Stati membri ai fini del riconoscimento e della revoca dello status di rifugiato);

4. i titolari di permesso di soggiorno rilasciato per motivi umanitari, di cui all'articolo 5, comma 6, del D.Lgs. 286/1998 e all'articolo 32, comma 3, del D.Lgs. 25/2008;

5. i profughi di cui alla legge 26 dicembre 1981, n.763 (Normativa organica per i profughi)".

Presentazione domande

Le richieste di contributo dovranno essere presentate esclusivamente on line utilizzando la piattaforma di Sviluppo Toscana S.p.A. al seguente indirizzo: https://sviluppo.toscana.it/bandi dalle ore 9 del giorno successivo alla data di pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Toscana dell'Avviso fino alle ore 17.00 del 29 dicembre 2017. Le domande dovranno essere firmate digitalmente dal legale rappresentante dell’impresa richiedente e/o dal datore di lavoro privato e inoltrate per via telematica, complete di tutte le dichiarazioni e i documenti obbligatori previsti dall'Avviso, pena la non ammissibilità delle stesse.

Le credenziali di accesso alla piattaforma verranno rilasciate dal giorno successivo alla data di pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Toscana dell'Avviso e sino alle ore 17:00 del 29 dicembre 2017.

In qualunque momento i richiedenti potranno rivolgersi per l'assistenza alle seguenti email:

assistenzaoccupazione@sviluppo.toscana.it (assistenza sull'avviso e sui contenuti della domanda)

supportooccupazione@sviluppo.toscana.it (supporto tecnico-informatico)

controlli-fse@sviluppo.toscana.it (informazioni relative alle fasi di controllo o a procedimenti di revoca)

Per problematiche tecniche relative al sistema informatico è inoltre presente all'interno del sistema gestionale un tool di aiuto on-line (chat) dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 17. E' possibile anche contattare il numero 055.0935416 dalle ore 9.30 alle ore 13.00 il lunedì, mercoledì e venerdì.

Imposta di Bollo

A decorrere dal 26/06/2013 la marca da bollo da applicare sul frontespizio delle domande presentate deve avere il valore di 16,00 €

L’impresa e/o il datore di lavoro, a conclusione della compilazione di ciascuna richiesta di incentivo, dovrà digitare nell’apposito campo il codice univoco e la data di emissione della marca, salvo che ricorra una ipotesi di esenzione ai sensi della normativa vigente, per le sole imprese aventi natura giuridica di Onlus. L’impresa e/o il datore di lavoro sono tenuti a stampare il frontespizio della richiesta, apporre la medesima marca da bollo annullata e custodire la documentazione per i cinque anni successivi ne l corso dei quali gli Enti preposti possono effettuati specifici controlli.

Importante: Firma Digitale

Si informa che con Deliberazione CNIPA 45/09, sono state introdotte modifiche nei formati di firma digitale dei documenti, con utilizzo di nuovi algoritmi. Pertanto dal 1/07/2011 l'unico algoritmo valido per la firma digitale è quello denominato SHA-256 supportato dalle ultime versioni di Dike e altri applicativi conformi al regolamento CNIPA. Le domande di aiuto firmate digitalmente con algoritmi non conformi alla Deliberazione CNIPA sopracitata (SHA-1) non saranno pertanto ritenute ammissibili.

- Si ricorda che, ai sensi dell'art. 10 dell'Avviso, la domanda di aiuto comprensiva dell'elenco degli allegati (documento generato dal sistema informatico previo upload degli stessi) e gli allegati che prevedono la firma del legale rappresentante secondo il dettato dell'Avviso (autocertificazione di aver adempiuto agli obblighi in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro di cui al D.lgs 81/2008 obbligatoria per le sole imprese richiedenti), dovranno essere firmati digitalmente con l’algoritmo valido per la firma digitale denominato SHA-256.

- Si informano gli utenti che a far data dal 1/9/2012, è stato introdotto sul sistema gestionale https://sviluppo.toscana.it/bandi un controllo che non permette la chiusura e successiva presentazione della domanda di aiuto a valere sull'Avviso Occupazione se l'autocertificazione di aver adempiuto agli obblighi in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro di cui al D.lgs 81/2008, ai sensi dell'art. 46 del D.P.R. 445/2000, non è firmata digitalmente. Per le imprese tenute all’adesione agli Organismi Paritetici Territoriali, e’ comunque necessario procedere alla firma digitale dell'attestazione di aver adempiuto agli obblighi in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro ai sensi dell’art. 51, comma 3 bis del D.lgs 81/2008 rilasciata dai suddetti Organismi; tale sottoscrizione avrà mero valore di "presentazione" dell'attestazione stessa.

Unione EuropeaRepubblica ItalianaPAR FAS 2007-2013POR FSE 2007-2013POR CREO 2007-2013PRSE 2007-2010

Copyright © 2012-2015. Tutti i Diritti Riservati.

Sviluppo Toscana S.p.A. con socio unico Cap. Soc. € 7.323.141,00 i.v. | Via Cavour, 39 - 50129 Firenze | Cod. Fisc./P.I. 00566850459 R.I. di Firenze 00566850459