image

Avviso Lavori Pubblica Utilità

 POR FSE 2014-2020

Avviso per la presentazione di progetti volti alla realizzazione di opere e servizi di pubblica utilità D.D. n. 2352 del 08/05/2015

Vista la proroga al 31 agosto 2015, sarà possibile consegnare a mano le domande presso l'ufficio di Sviluppo Toscana SPA sede di Firenze, anche lunedì 31 agosto 2015 nell'orario 10.00 - 12.00

N.B. Si comunica che con il Decreto Dirigenziale n.3296 del 13/07/2015, il termine per la presentazione delle domande a valere sull'Avviso per la presentazione di progetti volti alla realizzazione di opere e servizi di pubblica utilità è stato prorogato al giorno 31 agosto 2015.
Si ricorda che Le domande, indirizzate a Regione Toscana Settore Lavoro, dovranno essere consegnate a mano nell’orario 10:00-12:00, nei giorni martedì, mercoledì e giovedì, presso l'ufficio di Sviluppo Toscana SpA, in Via Cavour 39 a Firenze oppure inviate per raccomandata AR presso Sviluppo Toscana SpA Via Cavour, 39 – 50129 FIRENZE.

Obiettivo del presente avviso è quello di favorire l'occupabilità di soggetti svantaggiati nel mercato del lavoro e di contrastare la disoccupazione di lunga durata attraverso l'attuazione di iniziative finalizzate all'impiego temporaneo e straordinario in lavori di pubblica utilità.

Tipologie di interventi ammissibili

L'Avviso finanzia interventi di interesse generale rivolti alla collettività, destinati a migliorare i servizi resi ai cittadini ed il funzionamento della pubblica amministrazione. Per essere considerati ammissibili i progetti devono:

1) essere caratterizzati da straordinarietà e temporaneità;
2) essere presentati da Pubbliche Amministrazioni o partenariati pubblico-privati;
3) riguardare i seguenti ambiti di intervento:

    • valorizzazione del patrimonio ambientale, tutela degli assetti idrogeologici, bonifica delle aree industriali dismesse e interventi di bonifica dall'amianto;
    • valorizzazione del patrimonio pubblico urbano, extraurbano e rurale, compresa la relativa manutenzione straordinaria;
    • valorizzazione dei beni culturali e artistici anche mediante l’attività di salvaguardia, promozione, allestimento e custodia di mostre relative a prodotti, oggetti, attrezzature del territorio, nonché riordino o recupero e valorizzazione di beni archivistici, librari e artistici di interesse storico e culturale;
    • riordino straordinario di archivi e recupero di lavori arretrati di tipo tecnico o amministrativo;
    • attività ausiliarie di tipo sociale a carattere temporaneo.

4) prevedere l'inserimento di soggetti disoccupati o inoccupati iscritti ai CPI della Toscana;
5) prevedere per ogni destinatario un orario di lavoro massimo di 20 ore settimanali.

Soggetti ammessi alla presentazione dei progetti

I progetti possono essere presentati dai seguenti soggetti:

  1. una o più Amministrazioni Pubbliche di cui all'art. 1 comma 2 del D.lgs. 165/2001, aventi sede o uffici periferici nel territorio della Regione Toscana, di cui una in qualità di capofila di progetto; 
    oppure
  2. un partenariato pubblico-privato, costituito o da costituire a finanziamento approvato, composto da una o più pubbliche Amministrazioni di cui all'art. 1 comma 2 del D.lgs. 165/2001, aventi sede o uffici periferici nel territorio della Regione Toscana, di cui una in qualità di capofila di progetto, ed uno o più operatori economici privati (imprese, cooperative, associazioni, fondazioni, consorzi) in qualità di partner di progetto; in questo caso i soggetti attuatori devono dichiarare l’intenzione di costituire il partenariato ed indicare il capofila sin dal momento della presentazione del progetto.

Risorse disponibili e vincoli finanziari

Per l’attuazione del presente avviso è disponibile la cifra complessiva di € 1.000.000,00 a valere sull'Asse A del POR FSE 2014-2020, attività A.1.1.3.B) del PAD del Programma Operativo Regionale FSE 2014 – 2020. Regione Toscana finanzia una quota fino all'80% delle spese ammissibili sostenute per la realizzazione di ogni progetto (per un minimo di 50.000 € ed un massimo di 300.000 € di cofinanziamento regionale).

Scadenza e modalità di presentazione delle domande

I progetti possono essere presentati a partire dal giorno successivo alla pubblicazione del BURT del decreto di approvazione dell'Avviso e devono pervenire entro il 31/08/2015Le domande, indirizzate a Regione Toscana Settore Lavoro, dovranno essere consegnate a mano nell’orario 10:00-12:00, nei giorni martedì, mercoledì e giovedì, presso l'ufficio di Sviluppo Toscana SpA, in Via Cavour 39 a Firenze oppure inviate per raccomandata AR presso Sviluppo Toscana SpA Via Cavour, 39 – 50129 FIRENZE.

Per richiedere assistenza sull'avviso è necessario rivolgersi a Sviluppo Toscana SpA, utilizzando il seguente indirizzo di posta elettronica: lpu@sviluppo.toscana.it

 

Unione EuropeaRepubblica ItalianaPAR FAS 2007-2013POR FSE 2007-2013POR CREO 2007-2013PRSE 2007-2010

Copyright © 2012-2015. Tutti i Diritti Riservati.

Sviluppo Toscana S.p.A. con socio unico Cap. Soc. € 7.323.141,00 i.v. | Via Cavour, 39 - 50129 Firenze | Cod. Fisc./P.I. 00566850459 R.I. di Firenze 00566850459