image

Bando Sistema Neve

PRSE 2012-2015 - LINEA DI INTERVENTO 3.1.A.3 "AIUTI ALLE IMPRESE OPERANTI NEL SETTORE DEL TURISMO" - BANDO "SOSTEGNO AL SISTEMA NEVE IN TOSCANA" - L.R. N. 86/2014 ART. 59.

 

Finalità

Con il presente Bando, approvato con Decreto Dirigenziale del 14 Dicembre 2015n 6132 pubblicato sul BURT 51 del 23/12/15, la Regione Toscana intende agevolare la realizzazione di progetti attuatidalle imprese, aventi sede legale e/o unità locale in Toscana, che gestiscono le stazionisciistiche come individuate dalla DGRT n. 349 del 2/4/2001, punti 25 e 29 dell'allegato A, nelle aree sciabili di interesse locale della Toscana (comprensori Garfagnana, Montagna Pistoiese, Amiata e Zeri, come individuate dalla LR 93/1993) in attuazione della linea di intervento. Detti progetti devono essere finalizzati alla manutenzione delle funivie e delle relative strutture, in attuazione della linea di intervento “Sostegno al sistema neve in Toscana” di cui all'art. 59 della LR 86/2014, in coerenza con il PRSE 2012/2015 - LINEA “3.1.a.3 Aiuti alle imprese operanti nel settore del turismo” e in conformità alle disposizioni comunitarie e/o nazionali e regionali vigenti in materia1 nonché dei principi di semplificazione e di riduzione degli oneri amministrativi a carico delle imprese. In particolare, l’obiettivo perseguito dalla Regione Toscana consiste nella concessione di agevolazioni sotto forma di contributi in conto esercizio finalizzati a consolidare lo sviluppo qualificato delle imprese che gestiscono aree sciistiche attrezzate, attraverso agevolazioni ai progetti rivolti al miglioramento, ammodernamento e adeguamento degli impianti, oltre alla messa in sicurezza delle piste. Il bando è emanato ai sensi della l.r. n. 35/2000 e nel rispetto dei principi generali di cui al d.lgs. n. 123/1998. Il bando è emanato altresì nel rispetto degli indirizzi espressi dalla Giunta Regionale con la Delibera 356/2015, adottata ai sensi della Decisione di Giunta regionale n. 4 del 7 aprile 2014.

Dotazione finanziaria 

La dotazione finanziaria prevista per l’intervento, ai sensi della DGRT 356/2015, è pari ad Euro 500.000,00, stanziati sul capitolo 51746 del bilancio regionale 2015, ex art. 59 della L.R. 86/2014. Le risorse finanziarie possono essere integrate mediante eventuali dotazioni aggiuntive nel rispetto delle caratteristiche ed entità dell’aiuto di cui al presente bando, al fine di aumentare l’efficacia dell’intervento finanziario, tramite apposito provvedimento. L'impegno e l'erogazione delle risorse finanziarie coinvolte sono comunque subordinati al rispetto dei vincoli derivanti dalle norme in materia di pareggio di bilancio, nonché alle disposizioni operative stabilite dalla Giunta Regionale in materia 

Destinatari

Possono presentare domanda le Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI), in forma singola o associata in ATS, ATI, Reti di imprese con personalità giuridica (Rete-Soggetto), Reti di imprese senza personalità giuridica (Rete-Contratto), Consorzi che gestiscono impianti di risalita o piste da sci nelle aree sciabili di interesse locale della Toscana come sopra individuate. I raggruppamenti di imprese con personalità giuridica quali Reti-soggetto, Consorzi e Società Consortili sono ammissibili se in possesso dei requisiti di ammissibilità previsti dal bando e solo se costituite da almeno tre micro, piccole e medie imprese con sede legale o unità locale all’interno del territorio regionale. I raggruppamenti di imprese senza personalità giuridica quali ATS, ATI/RTI e Reti-contratto sono ammissibili solo se costituite da almeno 3 micro, piccole e medie imprese in possesso dei requisiti previsti dal paragrafo 2.2. Ciascuna impresa può partecipare solo ad una Rete-Contratto/ATS/ATI/RTI o ad una Rete-Soggetto/CONSORZIO/SOCIETA' CONSORTILE richiedente l’agevolazione, pena linammissibilità delle domande nelle quali è presente la stessa impresa.

Tipologia di spese ammissibili

Ai fini del presente bando sono ritenute ammissibili le spese di funzionamento (al netto di imposte, tasse e altri oneri) quali: ammortamento delle rate dei mutui, canoni di leasing su impianti, energia elettrica per innevamento, spese per la sicurezza, per il soccorso e per la battitura piste, spese di natura continuativa (quali personale dipendente o assimilato, canoni di locazione, rate di mutuo). 

Tali spese, necessarie per la manutenzione degli impianti e delle relative strutture, devono essere connesse: 

  • ad un progetto da realizzare (si ricomprendono in questa categoria quelli avviati a partire dal 30/03/2015 per la stagione 2015/2016) oppure 
  • già realizzato a far data dal 30/11/2011, data di pubblicazione sul BURT del bando per gli aiuti alle imprese alle imprese esercenti attività di gestione aree sciistiche attrezzate, approvato con decreto dirigenziale n. 5110/2011, avente ad oggetto: 

a) acquisto, adeguamento, potenziamento, messa in sicurezza e realizzazione di impianti sciistici (strutture e piste); 

b) acquisto, potenziamento e realizzazione. 

Sono ammissibili le spese effettuate a partire dal 30/03/2015 e fino al 31/05/2016. 

Le spese di natura continuativa di cui al par. 3.1, possono essere ammesse con riferimento al periodo dal 30/03/2015 al 31/05/2016.  

Ai fini dell'ammissibilità al contributo di cui trattasi, fa fede la data di emissione del relativo giustificativo di spesa (fattura, notula o documento probatorio fiscalmente equivalente), ancorchè quietanzato successivamente

Forma e misura dell'agevolazione

Il costo totale del progetto presentato a valere sul presente bando non deve essere inferiore a € 15.000,00 e superiore a € 120.000,00 

Ai sensi della L.R. n. 35/200016, gli aiuti per la realizzazione dei progetti di investimento sono concessi nella forma di contributo in conto esercizionella misura del 60 % delle spese di funzionamento sostenute per l'intervento ammesso. L’agevolazione è concessa in regime de minimis (Reg. (CE) n. 1407 del 18.12.2013); tale normativa prevede che l'importo complessivo degli aiuti "de minims" concessi ad una impresa unica non deve superare i 200.000,00 euro nell'arco di tre esercizi finanziari. Le agevolazioni previste dal presente bando, non sono cumulabili con altre agevolazioni concesse come Aiuti di Stato (definiti ai sensi degli artt. 107 e 108 del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea), con contributi a titolo “de minimis” (Reg. n. 1407/2013) o con Fondi UE a gestione diretta, che non costituiscono Aiuti di Stato

Scadenza

La presentazione delle domande di aiuto a valere sul presente Bando sarà possibile a partire dalle ore 12.00 del giorno successivo alla pubblicazione sul BURT del presente bando e fino alle ore 13:00 del giorno 31/03/2016, così come prorogata sulla base del decreto dirigenziale n. 375 del 08/02/2016.

Modalità di presentazione domande

La domanda di aiuto consiste nel documento che, comprensivo di tutte le dichiarazioni/schede, è reperibile on-line tra gli allegati in calce a questa pagina.

Esso è firmato digitalmente da parte del legale rappresentante dell'impresa richiedente il contributo, completo di tutti i documenti obbligatori descritti di seguito, nonché di tutti gli eventuali ulteriori documenti che l'impresa intende allegare in sede di presentazione della domanda di aiuto. La domanda è resa nella forma dell’autocertificazione ai sensi del D.P.R. n. 445/2000 e con le responsabilità di cui agli artt. 75 e 76 dello stesso. La firma digitale dovrà essere apposta utilizzando dispositivi conformi alle Regole tecniche previste in materia di generazione, apposizione e verifica delle firme elettroniche avanzate, qualificate e digitali (per ogni informazione: http://www.digitpa.gov.it/firme-elettronichecertificatori). 

La domanda di aiuto, dovra' essere inviata via PEC al soggetto gestore Sviluppo Toscana SpA all'indirizzo sistemaneve@pec.sviluppo.toscana.it 

Qualsiasi informazione relativa al bando e agli adempimenti ad esso connessi può essere richiesta al seguente indirizzo di posta elettronica: sistemaneve@sviluppo.toscana.it 

 

File: 
AllegatiDimensione
PDF icon BURT n.51 del 23.12.2015248.29 KB
Package icon Schede Domanda di Aiuto (zip)96.32 KB
Unione EuropeaRepubblica ItalianaPAR FAS 2007-2013POR FSE 2007-2013POR CREO 2007-2013PRSE 2007-2010

Copyright © 2012-2015. Tutti i Diritti Riservati.

Sviluppo Toscana S.p.A. con socio unico Cap. Soc. € 7.323.141,00 i.v. | Via Cavour, 39 - 50129 Firenze | Cod. Fisc./P.I. 00566850459 R.I. di Firenze 00566850459