image

Bando Sistema Neve 2017

L.R. 67/2016

 Bando per il Sostegno alle imprese del Sistema Neve della Toscana  

Finalità

Con il presente Bando, certificato con Decreto Dirigenziale del 30 Dicembre 2016 n.14840, la Regione Toscana intende agevolare la realizzazione di progetti attuati dalle imprese, aventi sede legale e/o unità locale in Toscana(così come definite dalla Raccomandazione della Commissione Europea 6 maggio 2003, n. 2003/361/CE) che gestiscono impianti di risalita o piste da sci ubicati nelle aree sciabili di interesse locale della Toscana  (comprensori Garfagnana, Montagna Pistoiese, Amiata e Zeri (come individuate dalla DGRT n. 349 del 2/4/2001, punti 25 e 29 dell'allegato A). Detti progetti devono essere finalizzati all’adeguamento, potenziamento e messa in sicurezza delle funivie e delle relative strutture, nonché alla loro manutenzione, in attuazione con la linea di intervento: “Sostegno al sistema neve in Toscana” di cui all'art. 59 della LR 86/2014, rifinanziata con l'art. 26 sexies della L:R. 82/2015. In particolare, l’obiettivo perseguito dalla Regione Toscana consiste nella concessione di agevolazioni sotto forma di contributi in conto esercizio, fino ad un massimo dell'80% della spesa ritenuta ammissibile. Il bando è emanato ai sensi della l.r. n. 35/2000 e dell'art. 22 del Reg. UE 651/2014

Dotazione finanziaria

La dotazione finanziaria prevista per l’intervento è pari ad 1.000.000, stanziati sul capitolo 53159 del bilancio 2017, ex art. 6 della LR 67/2016. Le risorse finanziarie potranno essere integrate mediante eventuali dotazioni aggiuntive qualora si rendano disponibili, nel rispetto delle caratteristiche ed entità dell’aiuto, al fine di aumentare l’efficacia dell’intervento finanziario. L'impegno e l'erogazione delle risorse finanziarie coinvolte sono comunque subordinati al rispetto dei vincoli derivanti dalle norme in materia di pareggio di bilancio, nonché alle disposizioni operative stabilite dalla Giunta Regionale in materia.

Destinatari

Possono presentare domanda le Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI), in forma singola o associata in ATS, ATI, Reti di imprese con personalità giuridica (Rete-Soggetto), Reti di imprese senza personalità giuridica (Rete-Contratto), Consorzi che gestiscono impianti di risalita o piste da sci nelle aree sciabili di interesse locale della Toscana come sopra individuate. I raggruppamenti di imprese con personalità giuridica quali Reti-soggetto, Consorzi e Società Consortili sono ammissibili se in possesso dei requisiti di ammissibilità previsti dal bando e solo se costituite da almeno tre micro, piccole e medie imprese con sede legale o unità locale all’interno del territorio regionale. I raggruppamenti di imprese senza personalità giuridica quali ATS, ATI/RTI e Reti-contratto sono ammissibili solo se costituite da almeno 3 micro, piccole e medie imprese in possesso dei requisiti previsti dal paragrafo 2.2. Ciascuna impresa può partecipare solo ad una Rete-Contratto/ATS/ATI/RTI o ad una Rete-Soggetto/CONSORZIO/SOCIETA' CONSORTILE richiedente l’agevolazione, pena l'inammissibilità delle domande nelle quali è presente la stessa impresa.

Tipologia di spese ammissibili

I costi ammissibili sono quelli previsti dal comma 9 art 55 del Regolamento UE 651/2014 che, per gli aiuti al funzionamento a favore delle infrastrutture sportive, comprendono:

  1. i costi del personale,
  2. dei materiali,
  3. dei servizi appaltati,
  4. delle comunicazioni,
  5. dell'energia,
  6. della manutenzione,
  7. di affitto,
  8. di amministrazione,

Non sono ammessi a contributo:

  1. il pagamento in contanti dei giustificativi di spesa;
  2. i giustificativi di spesa parzialmente quietanzati in sede di rendicontazione finale;
  3. giustificativi di spesa emessi da soci/amministratori o coniugi/parenti/affini entro il secondo grado degli stessi; a tal fine il bando dovrà prevedere una apposita dichiarazione da parte di ciascun socio/amministratore contenente l'elenco dei rispettivi coniugi/parenti/affini entro il secondo grado con dati anagrafici e codice fiscale, da presentare in sede di richiesta di erogazione a titolo di SAL e saldo.

Le spese sono ammissibili dal giorno successivo alla data di presentazione della domanda di aiuto, ad eccezione dei pagamenti effettuati a titolo di caparra confirmatoria ovvero in conto visione, i beneficiari dei contributi hanno la facoltà di dare inizio al progetto in data anteriore alla data di sottoscrizione del contratto. I progetti dovranno concludersi entro il 30 Giugno 2017, con possibilità di richiesta di proroga adeguatamente motivata comunque non superiore a 30 giorni.

Forma e misura dell'agevolazione

Il costo totale ammissibile del progetto presentato a valere sul presente bando deve essere compreso tra un importo minimo di € 10.000,00 e un massimo di € 200.000,00.

Tuttavia l'importo massimo del progetto ammissibile è differenziato in base al fatturato aziendale rilevato  sulla singola impresa o sul raggruppamento di imprese, quale media semplice degli esercizi 2014-2015-2016, secondo la seguente ripartizione:

  • fatturato fino a €100.000,00 - l'importo massimo del progetto è € 40.000,00;
  • fatturato fino a €500.000,00 - l'importo massimo del progetto è € 150.000,00;
  • fatturato oltre €500.000,00 - l'importo massimo del progetto è € 200.000,00.

Scadenza

La presentazione delle domande di aiuto a valere sul presente Bando dovrà avvenire esclusivamente on line accedendo al sistema gestionale di Sviluppo Toscana SPA al seguente link https://sviluppo.toscana.it/bandi/ dalle ore 09.00 del giorno 24/01/2017 fino alle ore 24.00 del giorno 01/03/2017.

Modalità di presentazione domande

La domanda di aiuto, redatta esclusivamente on-line accedendo al sistema gestionale, si considera presentata solo ed esclusivamente se inoltrata per via telematica sul sistema informatico di Sviluppo Toscana , secondo le modalità di descritte all'art. 4.2 del Bando.

La domanda di aiuto è il documento in formato pdf, generato in automatico dal sistema informatico di Sviluppo Toscana al momento di chiusura della compilazione, comprensivo di tutte le dichiarazioni/schede presenti on-line, firmato digitalmente da parte del legale rappresentante del soggetto richiedente il contributo e completo di tutti i documenti obbligatori descritti di seguito, nonché di tutti gli eventuali ulteriori documenti che il soggetto richiedente intende allegare in sede di presentazione della domanda di aiuto. Le dichiarazioni all'interno della domanda sono rese nella forma dell’autocertificazione ai sensi del D.P.R. n. 445/2000 e con le responsabilità di cui agli artt. 75 e 76 dello stesso. La firma digitale dovrà essere apposta utilizzando dispositivi conformi alle Regole tecniche previste in materia di generazione, apposizione e verifica delle firme elettroniche avanzate qualificate e digitali (per ogni informazione: http://www.agid.gov.it/agendadigitale/ infrastrutturearchitetture/firme-elettroniche)

Sono disponibili i seguenti indirizzi email per fornire assistenza tecnica:

Unione EuropeaRepubblica ItalianaPAR FAS 2007-2013POR FSE 2007-2013POR CREO 2007-2013PRSE 2007-2010

Copyright © 2012-2015. Tutti i Diritti Riservati.

Sviluppo Toscana S.p.A. con socio unico Cap. Soc. € 7.323.141,00 i.v. | Via Cavour, 39 - 50129 Firenze | Cod. Fisc./P.I. 00566850459 R.I. di Firenze 00566850459