image

Bando Unico Ricerca e Sviluppo 2012

POR CREO FESR 2007-2013

La Regione Toscana con il “Bando Unico R&S - Anno 2012”, approvato con Decreto Dirigenziale n. 6408 del 30.12.2011 - pubblicato sul B.U.R.T. Parte Terza n. 4 del 25.01.2011, Supplemento n. 21 - conformemente alle politiche della ricerca e dell’innovazione stabilite nell’Atto di indirizzo del PRS 2011-2015 e in attuazione del POR CreO FESR 2007/2013 - intende sostenere e incrementare la propensione delle imprese toscane ad investire in R&S, privilegiando attività di ricerca in ambiti strategici che prevedano possibilità applicative, creino nuova occupazione e crescita economica.
La Regione Toscana intende, da un lato favorire lo sviluppo dei settori high-tech e ad elevato contenuto di conoscenza, a partire dai cluster innovativi, presenti in regione, dall’altro intensificare e rafforzare i rapporti fra mondo delle imprese e tra queste e il mondo della ricerca, favorendo l’applicazione di nuove idee e tecnologie ai problemi tecnico-produttivi delle imprese.
In particolare la Regione Toscana procede alla selezione di progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale realizzati da imprese, singolarmente o in forma aggregata, aventi sede legale o unità produttive sul territorio regionale. In riferimento agli obiettivi perseguiti dall’Amministrazione Regionale, le agevolazioni sono concesse in relazione alle seguenti tre linee di azione:

  • Linea di azione A “sostegno diretto a favorire processi di aggregazione delle imprese,forme di alleanza strategica, creazione di reti e altre forme di cooperazione” – POR CreO, Attività 1.5.a.
  • Linea di azione B “aiuti alle imprese per ricerca e sviluppo (in seguito R&S) nelle tecnologie chiave abilitanti e nei settori ad alta tecnologia” – POR CReO, Attività 1.6.
  • Linea di azione C “aiuti alle imprese per ricerca e sviluppo (in seguito R&S) nelle tecnologie chiave abilitanti e nei settori ad alta tecnologia, riservati alle PMI” – POR CREO, Attività 1.6.

Possono essere destinatari delle agevolazioni concesse a valere sul Bando:

  • PMI: a valere su tutte e tre le linee di azione del Bando (A, B, C)
  • grandi imprese: a valere esclusivamente sulla linea di azione “B” del Bando
  • Organismi di ricerca: a valere sulla linea di azione “A” e sulla linea di azione “B” del Bando

I destinatari degli aiuti – partner del progetto (imprese, Organismi di ricerca) - devono essere ubicati in tutto il territorio regionale; le imprese dovranno essere regolarmente iscritte presso la CCIAA ed esercitare un’attività economica, identificata come prevalente, per l’unità locale che realizza il progetto (sede legale o sede operativa) di cui alla “Classificazione delle attività economiche ATECO ISTAT 2007”, nelle Sezioni B, C, D, E, F, H, J, M, N, R.

Nell’ambito delle citate linee di azione e in base a quanto stabilito dalla Giunta regionale negli indirizzi attuativi di cui alla delibera n. 1242 del 27 dicembre 2011, la Regione Toscana riconosce priorità ai progetti afferenti alle aree tecnologiche, settoriali o territoriali individuate dal PRS 2011- 2015 nell’ambito dei Progetti Integrati di Sviluppo (di seguito PIS), con l’obiettivo di tendere alla razionalizzazione e concentrazione dei propri interventi a sostegno dell’innovazione e della crescita tecnologica del sistema produttivo.
Saranno ritenuti prioritari i progetti ricadenti nei PIS. e/o negli ambiti tematici/tecnologici individuati ai successivi punti 6.1, 6.2 e 6.3 del bando, descrittivi delle caratteristiche e dei contenuti delle linee di azione A, B e C. Secondo il dettato dell'articolo 15 del Bando, la domanda di aiuto deve essere redatta esclusivamente in modalità on-line sul sito Internet di Sviluppo Toscana https://sviluppo.toscana.it/bandounico2012, firmata digitalmente e inoltrata per via telematica dalle ore 9.00 del 1 febbraio 2012 alle ore 17.00 del 15 marzo 2012.

[NEW]:

Le FAQ sono state aggiornate per quanto concerne l'obbiligo delle imprese di uploadare:

  • Diagramma di GANTT, in aggiunta al cronoprogramma compilabile online
  • Bozze di contratto relative alle consulenze di cui alle lettere d) ed e) dell'articolo 10 del bando
  • Curricula dei componenti il Gruppo di Lavoro

 

Unione EuropeaRepubblica ItalianaPAR FAS 2007-2013POR FSE 2007-2013POR CREO 2007-2013PRSE 2007-2010

Copyright © 2012-2015. Tutti i Diritti Riservati.

Sviluppo Toscana S.p.A. con socio unico Cap. Soc. € 7.323.141,00 i.v. | Via Cavour, 39 - 50129 Firenze | Cod. Fisc./P.I. 00566850459 R.I. di Firenze 00566850459