image

Riqualificazione aree destinate a insediamenti produttivi

PAR FAS 2007-2013

Bando “riqualificazione ambientale di aree destinate ad insediamenti produttivi”

Con decreto dirigenziale 09 marzo 2010, n. 964 (BURT n. 12 del 24/03/2010) è stato approvato il Bando relativo ad operazioni di “riqualificazione ambientale di aree destinate ad insediamenti produttivi”, di cui alla Tipologia I del Fondo e relativo alle linee 3.3 del PRSE 2007-2010 e 1.3.1 del PAR FAS 2007-2013.

SINTESI DEL BANDO

Finalità: Bando per la riqualificazione ambientale di aree destinate ad insediamenti produttivi (aree a destinazione industriale e/o artigianale o a destinazione mista, anche con presenza non prevalente di terziario), finalizzate alla localizzazione, anche nell’ambito di progetti integrati di sviluppo urbano sostenibile, di PMI (industriali, artigiane e di servizi) prevedendo, tra l’altro, il finanziamento di interventi infrastrutturali finalizzati alla riqualificazione ambientale di aree per l’insediamenti produttivi

Destinatari:

  • Comuni, province, comunità montane, Enti pubblici (ivi compresi gli enti riqualificati in senso pubblicistico dalla giurisprudenza ed enti equiparati alla P.A. sul piano funzionale) e loro consorzi;
  • Università e istituti di ricerca pubblici singoli e associati, anche in forma consortile;
  • Consorzi e società miste pubblico/private a maggioranza pubblica nei casi consentiti dalla normativa vigente;
  • fondazione a totale composizione pubblica

Localizzazione:

le risorse saranno destinate ad interventi localizzati all’interno dell’intero territorio regionale, con una riserva finanziaria, fino al 15% delle risorse del Fondo, destinata ai territori dei comuni classificati montani dalla disciplina regionale vigente (di cui all’elenco in allegato A alla L.R. 26 giugno 2008, n. 37 e s.m.i).

Agevolazioni:

  • sotto forma di “contributo a fondo perduto”, fino alla misura massima dell’ottanta per cento dell’investimento complessivo ammissibile, al lordo dell’eventuale quota di IVA non detraibile risultante da idonea dichiarazione sottoscritta dal Soggetto richiedente;
  • sotto forma di finanziamento agevolato (a tasso zero), fino ad un importo massimo del cento per cento dell’investimento complessivo ammissibile, al lordo dell’eventuale quota di IVA non detraibile risultante da idonea dichiarazione sottoscritta dal Soggetto richiedente; in tal caso il finanziamento suddetto dovrà essere restituito sulla base di un piano di ammortamento di durata compresa tra i 5 ed i 10 anni con rate posticipate costanti a cadenza annuale.

Presentazione domande:

le domande di contributo dovranno essere redatte esclusivamente on line, utilizzando lo specifico gestionale realizzato da Sviluppo Toscana S.p.A. Per accedere al gestionale sarà possibile utilizzare dal 3 maggio 2010 il seguente link: https://sviluppo.toscana.it/fipro1/2010/ Le domande dovranno essere chiuse con procedura telematica dai soggetti interessati entro le ore 17 del 30/09/2010. Il materiale cartaceo dovrà essere spedito a mezzo raccomandata AR alla Regione Toscana – D.G. Sviluppo Economico – “Settore infrastrutture e Servizi alle imprese” – via di Novoli,26 – 50127 FIRENZE entro il 01/10/2010.

Eventi

Il giorno 29/04/2010 a Firenze, presso il Palazzo Affari - Sala piano terra, Piazza Adua, 1 – alle ore 10,00 è previsto un incontro divulgativo sul Bando aperto a tutti gli Enti interessati

Graduatoria Bando

Con il Decreto Dirigenziale n. 2219 del 16 marzo 2011 è stata approvata la graduatoria delle operazioni ammesse a contributo. Il testo del Decreto è disponibile nella sezione "Allegati".

 

Unione EuropeaRepubblica ItalianaPAR FAS 2007-2013POR FSE 2007-2013POR CREO 2007-2013PRSE 2007-2010

Copyright © 2012-2015. Tutti i Diritti Riservati.

Sviluppo Toscana S.p.A. con socio unico Cap. Soc. € 7.323.141,00 i.v. | Via Cavour, 39 - 50129 Firenze | Cod. Fisc./P.I. 00566850459 R.I. di Firenze 00566850459