image

Bando 1.3.E - Cinema 2013

POR CREO FESR 2007-2013

Linea di Intervento 1.3.e - Esercizi Cinematografici

 

Con D.D. n. 274 del 29/01/2014, il dirigente regionale responsabile del procedimento, Dott.ssa Elisa Nannicini, ha stabilito di prorogare al 15.02.2014 (entro le ore 17.00) il termine per la presentazione delle domande di cui al bando approvato con decreto dirigenziale n. 5285 del 5.12.2013 linea di intervento 1.3E “Innovazione settore terziario e servizi- Turismo/commercio e servizi connessi - Esercizi cinematografici"
 

Il presente bando concede agevolazioni agli investimenti innovativi rivolti alla realizzazione, al miglioramento e all'adeguamento delle strutture delle imprese del terziario che esercitano attività di proiezione cinematografica.

Riferimenti normativi

Regolamenti (CE) della Commissione N. 1080/2006 e N. 1083/2006;

Regolamento (CE) della Commissione 15 dicembre 2006 N. 1998 relativo all'applicazione degli articoli 87 e 88 del Trattato sugli aiuti di importanza minore (“de minimis”);

Raccomandazione della Commissione 6 maggio 2003 relativa alla definizione delle micro, piccole e medie imprese, notificata con il nr. C(2003) 1422;

Decisione C(2007) n. 3785 del 1.8.2007 per l'approvazione del POR FESR 2007-2013 per la Regione Toscana e delibera della Giunta Regionale n. 698 dell'8 ottobre 2007 di presa d'atto di tale approvazione;

Deliberazione di Giunta Regionale n. 982 del 25 novembre 2013 - approvazione della versione n. 19 del DAR; Deliberazione di Giunta Regionale n. 986 del 25 novembre 2013.

Destinatari

Sono ammesse a beneficiare delle sovvenzioni le PMI, anche di nuova costituzione, che esercitano l’attività di proiezione cinematografica (Codice ATECO 59.14.00). Sono ammesse anche associazioni e fondazioni laddove esercitino un’attività di impresa regolarmente iscritta in Camera di Commercio con il codice ATECO 59.14.00 e con caratteristiche tali da soddisfare comunque i requisiti di PMI.

Localizzazione

Tutto il territorio della Regione Toscana.

Misura dell'agevolazione

L'agevolazione consiste in un contributo in conto impianti fino al 50% sul totale delle spese ammissibili, che non potranno comunque superare la soglia massima di 70.000,00 euro. L’aiuto verrà concesso in regime "de minimis" come disciplinato dal Regolamento (CE) n. 1998/2006 della Commissione del 15/12/2006 (la regola "de minimis" prevede che l'importo complessivo degli aiuti "de minimis" concessi a una medesima impresa non deve superare i 200.000,00 euro nell'arco di tre esercizi finanziari).

Presentazione domande

La domanda, sottoscritta digitalmente dal legale rappresentante dell’impresa, deve essere redatta esclusivamente on-line accedendo al sistema informatico al sito internet: https://sviluppo.toscana.it/bando13esalecinematografiche/2013/ Le chiavi di accesso al sistema informatico dovranno essere richieste a Sviluppo Toscana S.p.A., all'indirizzosuddetto e verranno rilasciate dal giorno di apertura del bando e sino alle ore 12.00 del giorno precedente la data di scadenza per la presentazione delle domande. Per aiutare i presentatori durante la compilazione delle domande sono state attivate due caselle di posta elettronica dedicate, una per l'assistenza sui contenuti del bando e della domanda e una per il supporto tecnico informatico, i cui indirizzi sono visibili all'interno del bando. Per problematiche tecniche relative al sistema informatico è, inoltre, presente all'interno del sistema gestionale un tool di aiuto on-line (chat) dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 17.

 

Unione EuropeaRepubblica ItalianaPAR FAS 2007-2013POR FSE 2007-2013POR CREO 2007-2013PRSE 2007-2010

Copyright © 2012-2015. Tutti i Diritti Riservati.

Sviluppo Toscana S.p.A. con socio unico Cap. Soc. € 7.323.141,00 i.v. | Via Cavour, 39 - 50129 Firenze | Cod. Fisc./P.I. 00566850459 R.I. di Firenze 00566850459