image

Bando OCM Vino

Regolamento (UE) n. 1308/2013

Misura della promozione del vino sui mercati dei paesi terzi - Invito alla presentazione dei progetti campagna 2016/2017

N.B. Si informa che con D.D. n. 4766 del 27/06/2016 è stato prorogato il termine ultimo di presentazione delle domande di sostegno nell’ambito della misura della promozione del vino sui mercati dei paesi terzi, tramite la piattaforma informatica di Sviluppo Toscana S.p.A., dalle ore 17:00 del 30/06/2016 alle ore 24:00 del 05/07/2016. Ricordiamo che il servizio di supporto informatico e assistenza, via mail e chat, sarà disponibile fino alle ore 17:00 del 05/07/2016.

Dotazione Finanziaria

La dotazione finanziaria complessivamente disponibile nell'ambito del Piano nazionale di sostegno per la Regione Toscana  -  campagna 2016/2017 - è pari ad euro 27.336.963,00 così ripartiti:

  • euro 10.000.000,00 per la misura “promozione del vino sui mercati dei paesi terzi”
  • euro  17.336.963,00 per la misura “ristrutturazione e riconversione dei vigneti”.

Nell'ambito della misura della promozione del vino sui mercati dei paesi terzi, le risorse saranno direttamente erogate dall’Organismo Pagatore Agea, Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura.

Destinatari

Possono beneficiare della misura della promozione del vino sui mercati dei paesi terzi i soggetti di cui al punto 1.1 dell'allegato A alla deliberazione Giunta regionale n. 519 del 30 maggio 2016, ed in particolare:

  • a) le organizzazioni professionali, purché abbiano tra i loro scopi la promozione dei prodotti agricoli;
  • b) le organizzazioni interprofessionali, come definite dall’art. 157 del regolamento (UE) n. 1308/2013;
  • c) le organizzazioni di produttori, come definite dall’art. 152 del regolamento (UE) n. 1308/2013;
  • d) i Consorzi di tutela, autorizzati ai sensi dell’art. 17 del decreto legislativo n. 61/2010, e loro associazioni e federazioni;
  • e) i produttori di vino, cioè le imprese, singole o associate, che abbiano ottenuto i prodotti da promuovere, dalla trasformazione dei prodotti a monte del vino, propri o acquistati, e/o che commercializzino vino di propria produzione o di imprese ad esse associate o controllate;
  • f) i soggetti pubblici con comprovata esperienza nel settore del vino e della promozione dei prodotti agricoli;
  • g) le associazioni, anche temporanee, di impresa e di scopo, tra i soggetti di cui alle lettere a), b), c), d), e), f) ed h);
  • h) i Consorzi e le Associazioni che abbiano tra i propri scopi statutari la promozione di prodotti agroalimentari, le Società Cooperative che non rientrano nelle definizioni di cui alle lettere precedenti, a condizione che tutti i partecipanti al progetto di promozione rientrino nella definizione di produttore di vino, così come definito alla precedente lettera e);
  • i) le reti di impresa composte da soggetti di cui alla precedente lettera e).

Sono ammissibili al finanziamento a valere sui fondi di quota regionale i progetti presentati dai soggetti di cui sopra che hanno sede legale e/o operativa nel territorio amministrativo della Regione Toscana.

Azioni ammissibili

Le azioni ammissibili da attuare in uno o più Paesi terzi o mercati dei Paesi terzi sono le seguenti:

  • a) azioni in materia di relazioni pubbliche, promozione e pubblicità, che mettano in rilievo gli elevati standard dei prodotti dell'Unione, in particolare in termini di qualità, di sicurezza alimentare o di ambiente;
  • b) la partecipazione a manifestazioni, fiere ed esposizioni di importanza internazionale;
  • c) campagne di informazione, in particolare sui sistemi delle denominazioni di origine, delle indicazioni geografiche e della produzione biologica vigenti nell'Unione;
  • d) studi per valutare i risultati delle azioni di informazione e promozione. La spesa per tale azione non deve superare il 3% dell’importo complessivo del progetto presentato.

Non sono ammessi a finanziamento progetti che contengano unicamente le azioni di cui alle lettere d) del punto precedente. La promozione riguarda i vini DOP, i vini di cui all'allegato VII – Parte II del reg UR 1308/2013, i vini spumanti di qualità, i vini spumanti aromatici di qualità, i vini con l'indicazione della varietà. I progetti relativi esclusivamente ai vini con indicazione varietale non formano oggetto di promozione.

Forma e misura del sostegno

L’importo del sostegno a valere sui fondi comunitari è pari, al massimo, al 50% delle spese sostenute per svolgere le azioni promozionali; la residua percentuale è a carico del soggetto beneficiario. Sono ammissibili i progetti aventi un importo complessivo minimo, ammesso a seguito dell’istruttoria di valutazione:

  • non inferiore ad euro 100.000,00 qualora il progetto sia destinato ad un solo Paese terzo;
  • non inferiori ad euro 50.000,00 per Paese terzo, qualora il progetto sia destinato a due o più Paesi terzi.

Il contributo massimo spettante a ciascun progetto non può superare i 500.000,00 euro, a prescindere dall’importo totale del progetto presentato.

Durata e termini di realizzazione del progetto

I progetti devono avere la durata di un anno.

Scadenza

La domanda di sostegno, ovvero il documento in formato pdf, generato in automatico dal sistema informatico di Sviluppo Toscana S.p.A al momento di chiusura della compilazione, comprensivo di tutte le dichiarazioni/schede presenti on line, firmato digitalmente da parte del legale rappresentante del soggetto richiedente, e completo di tutti i documenti obbligatori, nonché di tutti gli eventuali ulteriori documenti che il richiedente intende allegare, si considera presentata solo ed esclusivamente se inoltrata per via telematica sul sistema informatico di Sviluppo Toscana S.p.A., a partire dalle ore 9:00 del giorno 15/06/2016 ed entro e non oltre le ore 17:00 del 30/06/2016, con le modalità riportate nell'Appendice all'Allegato A del Decreto  3803 del 07/06/2016.

Modalità di presentazione domande 

Le domande di aiuto dovranno essere redatte e presentate esclusivamente on-line accedendo al Sistema Informatico di Sviluppo Toscana S.p.A., al seguente indirizzo URL: https://sviluppo.toscana.it/bandi/, secondo le modalità descritte nell'“Appendice” all'Allegato A del Decreto 3803 del 07/06/2016 . La modulistica per la presentazione della domanda deve essere compilata sul Sistema Informatico ovvero sarà resa disponibile sullo stesso, nel caso debba essere compilata separatamente e poi caricata sul sistema in upload. Qualsiasi informazione relativa al Bando e agli adempimenti ad esso connessi può essere richiesta ai seguenti indirizzi di posta elettronica: 

 

Unione EuropeaRepubblica ItalianaPAR FAS 2007-2013POR FSE 2007-2013POR CREO 2007-2013PRSE 2007-2010

Copyright © 2012-2015. Tutti i Diritti Riservati.

Sviluppo Toscana S.p.A. con socio unico Cap. Soc. € 7.323.141,00 i.v. | Via Cavour, 39 - 50129 Firenze | Cod. Fisc./P.I. 00566850459 R.I. di Firenze 00566850459