image

Proroga straordinaria termini per tutti i progetti finanziati dalla Regione Toscana

Misure straordinarie a favore dei soggetti beneficiari di contributi regionali per il contenimento dei danni economici causati dall’emergenza COVID-19

Si informano i soggetti beneficiari di tutti i contributi concessi dalla Regione Toscana che, con la Deliberazione n. 421 del 30/03/2020 (in calce alla pagina), la Giunta R.T. ha esteso a tutti gli adempimenti previsti dai bandi regionali le sospensioni dei termini già previste dall’art. 103 del D.L. 17 marzo 2020, n. 18 (in calce alla pagina).

In particolare la Giunta R.T. ha stabilito che i termini stabiliti da bandi, procedure negoziali, contratti, atti di assegnazione dei contributi e relativi ad adempimenti a carico dei beneficiari, non scaduti alla data del 23/02/2020, sono sospesi nel periodo compreso tra il 23/02/2020 ed il 15/05/2020 (nuova scadenza stabilita dall’art. 37, D.L. n. 23 del 08/04/2020), senza necessità di presentazione di specifica istanza.

Pertanto, senza necessità di istanze da parte dei soggetti interessati, sono automaticamente sospesi fino al 15 maggio 2020 (nuova scadenza stabilita dall’art. 37 del D.L. n. 23 del 08/04/2020):

  • i termini di presentazione di eventuali documenti integrativi richiesti dagli uffici regionali o di Sviluppo Toscana S.p.A.; 
  • i termini di ultimazione dei progetti finanziati con risorse FESR, statali o regionali;
  • i termini di rendicontazione dei progetti finanziati con risorse FESR, statali o regionali;
  • i termini di spedizione di eventuali controdeduzioni da parte dei soggetti beneficiari nell’ambito di procedimenti avviati da parte degli uffici regionali o di Sviluppo Toscana S.p.A., ivi inclusi i procedimenti di revoca delle agevolazioni;
  • i termini di restituzione bonaria di eventuali somme indebitamente percepite e di cui sia stato richiesto il rimborso da parte degli uffici regionali o di Sviluppo Toscana S.p.A.

Con il D.L. 14 gennaio 2021, n. 2 è stato prorogato lo stato di emergenza nazionale fino al 30/04/2021, determinando automaticamente una proroga dell’efficacia delle disposizioni già previste dalla Deliberazione n. 1398 del 16/11/2020 (in calce alla pagina) in tema di procedure straordinarie per l’erogazione di contributi con modalità semplificata introdotte dalla DGRT n. 421/2020 e ss.mm.ii.:

  • a) per tutti i SAL già presentati o pervenuti entro il 30/04/2021 è prevista la procedura di liquidazione semplificata di un acconto pari all'80% dell'importo richiesto a SAL;
  • b) fino al 30/04/2021 è possibile richiedere un anticipo straordinario (coperto da fidejussione per le imprese) per un importo fino all'80% del contributo concesso.  

Eventuali ulteriori proroghe dello stato di emergenza nazionale determineranno una corrispondente proroga automatica della suddetta scadenza del 30/04/2021.

La Deliberazione n. 1243 del 15/09/2020, in combinato disposto con il sopracitato D.L. 14 gennaio 2021, n.2, determina la proroga fino al 30/04/2021 delle disposizioni temporanee introdotte con Deliberazione n. 511 del 14/04/2020. Pertanto, per i progetti finanziati in corso di realizzazione al 23/02/2020 o iniziati successivamente e fino al 30/04/2021 è prevista:

  • la possibilità di proroga aggiuntiva per l’ultimazione dei progetti per un massimo di 3 mesi (6 mesi per i progetti dei bandi Internazionalizzazione finanziati dal POR FESR); 
  • la possibilità, in sede di rendicontazione delle spese, di presentare una perizia a cura di un revisore contabile nella forma asseverata anziché nella forma giurata; 
  • la disapplicazione delle disposizioni regionali in tema di rimborsi per i costi di istruttoria nel caso di revoca delle agevolazioni;
  • la possibilità, per i beneficiari che non abbiano percepito alcuna erogazione (o l’abbiano restituita), di presentare eventuale istanza di rinuncia tempestiva alle agevolazioni con nuova decorrenza dei termini previsti dai bandi a far data dal 15/05/2020. 

Nel caso di eventuali proroghe dello stato di emergenza nazionale la suddetta scadenza del 30/04/2021 si intende automaticamente rideterminata di conseguenza.

La Deliberazione n. 1670 del 29/12/2020 ha previsto, per i progetti dei bandi innovazione A e B, voucher Livorno e protocolli di insediamento che abbiano già ottenuto la proroga straordinaria di cui alla DGRT n. 1243/2020 e che presentino una scadenza del termine finale entro il mese successivo al termine dello stato di emergenza, un’ulteriore proroga straordinaria di 3 mesi, su precisa e motivata richiesta.

Ha, inoltre, stabilito che, in caso di proroga dello stato di emergenza, il termine dei progetti che usufruiscono della proroga straordinaria di cui alla DGRT n. 1243/2020 non può comunque superare la data del 31.12.2021 per i seguenti bandi:

  • bando innovazione A e B;
  • bando voucher Livorno;
  • bando azione 3.4.2 Incentivi all’acquisto di servizi a supporto dell’internazionalizzazione in favore delle PMI

Per ogni chiarimento specifico su singole pratiche sono attivi, per ciascun bando, i consueti recapiti e-mail di assistenza ai beneficiari gestiti da Sviluppo Toscana S.p.A.

Di seguito sono pubblicate la Circolare INPS n. 37/2020 ed il messaggio INPS 1374/2020 relativi alla sospensione degli adempimenti contributivi per effetto dell’emergenza in atto, nonché i vari messaggi INPS succedutisi nel corso dei mesi estivi, che hanno da ultimo confermato la proroga di validità dei DURC scaduti tra il 31/01/2020 ed il 31/07/2020 fino al 29/10/2020.

Si pubblica, inoltre, in estratto, la disposizione di cui all'art. 78, comma 3-quinquies della Legge 24 aprile, n. 27, che elimina l'obbligo di verifica preventiva ai sensi della legislazione antimafia ai fini dell'erogazione di contributi non superiori ad euro 150.000,00.

 

Unione EuropeaRepubblica ItalianaPOR CREO 2007-2013POR FSE 2007-2013PAR FAS 2007-2013

Copyright © 2012-2018. Tutti i Diritti Riservati.

Sviluppo Toscana S.p.A. con socio unico Cap. Soc. € 7.323.141,00 i.v. | Viale G. Matteotti, 60 - 50132 Firenze | Cod. Fisc./P.I. 00566850459 R.I. di Firenze 00566850459