image

Bando Verde Urbano

Bando per progetti integrati per l'abbattimento delle emissioni climalteranti in ambito urbano

La Regione Toscana con il presente bando intende agevolare la realizzazione di progetti integrati per l'abbattimento delle emissioni climalteranti in ambito urbano, in attuazione dell’art.1 della Legge regionale 23 dicembre 2019, n. 79 “Disposizioni di carattere finanziario. Collegato alla legge di stabilita per l'anno 2020".

Dotazione finanziaria

La dotazione finanziaria del bando e pari a € 5.000.000,00

Il bando per la promozione di progetti integrati per l'abbattimento delle emissioni climalteranti in ambito urbano sarà finanziato con le risorse pari a € 5.000.000,00 nell’ambito degli stanziamenti del capitolo 43236 di cui € 1.000.000,00 del bilancio di previsione annualità 2020 e 4.000.000,00 del bilancio di previsione annualità 2021 e prevede contributi in conto capitale con un intensità massima pari al 90% delle spese ammissibili. Ciascun Comune potrà presentare una o più domande, per un totale in termini di contributo concedibile complessivo non superiore a € 400.000,00.

Beneficiari

La domanda può essere presentata in forma singola esclusivamente dai 63 comuni che presentano maggiore criticità in relazione ai livelli di qualità dell'aria e che risultano individuati nell’Allegato 2 di cui alla DGR 1182 del 9/12/2015

Tipologia di interventi ammissibili

  • a) Il progetto dovrà prevedere, pena l’inammissibilità, almeno un intervento di piantumazione di specie arboree e arbustive in ambito urbano finalizzato all’assorbimento delle emissioni  climalteranti. A titolo esemplificativo saranno ammissibili interventi di messa a dimora di specie arboree e arbustive in ambito urbano in spazi quali parchi, giardini e parcheggi nonché a corredo di spazi e di edifici pubblici, di viali, di percorsi ciclo-pedonali fluviali e di aree spondali o di pertinenza delle strutture turistico/ricettive, ecc.
  • b) A completamento degli interventi precedenti il progetto potrà prevedere anche interventi di realizzazione di piste ciclabili in ambito urbano. Gli interventi per la realizzazione di piste ciclabili di cui alla lettera b) devono essere presentati solo nel caso la domanda preveda almeno uno degli interventi di cui al punto a), pena la non ammissibilità della domanda.

La domanda potrà prevedere anche più di uno degli interventi di cui all’elenco a) e b)

Per ciascun intervento deve essere stato approvato dal Comune, alla data di presentazione della domanda, almeno il progetto di fattibilità tecnico ed economica ovvero con determina a contrarre (o atto equipollente a seconda del regolamento dell’Ente) per i progetti che prevedono la mera acquisizione di beni. 

Le domande dovranno essere accompagnate da uno studio che preveda, oltre descrizione e ubicazione degli interventi, le aree disponibili da destinare agli interventi, la tipologia e la numerosità delle specie arboree e arbustive in coerenza con quanto disposto dagli specifici regolamenti comunali del patrimonio arboreo/verde urbano nonché un piano che preveda le modalità e la tempistica di fornitura e messa a dimora delle specie nonché di gestione/manutenzione.

Al fine di dare un supporto ai Comuni per la progettazione degli interventi di forestazione urbana il bando ha previsto un allegato tecnico contenente linee guida operative (Allegato C) con particolare riferimento alla metodologia di calcolo della capacità di assorbimento delle emissioni e il relativo foglio di calcolo per effettuare la stima.

Spese ammissibili

Per la realizzazione degli interventi previsti nel presente bando sono ammissibili le seguenti voci di spesa:

  • a) investimenti materiali necessari alla realizzazione del progetto, ivi inclusi gli oneri di sicurezza non soggetti a ribasso d’asta;
  • b) opere edili ed impiantistiche strettamente connesse e necessarie alla realizzazione degli interventi, ivi inclusi gli oneri di sicurezza non soggetti a ribasso d’asta;
  • c) spese tecniche (progettazione, direzione lavori, pianificazione e coordinamento sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione, collaudo e certificazione, indagini, studi e consulenze professionali ivi compresi gli incentivi ex art. 113 del D.Lgs. 50/2016) fino ad un massimo del 10% dell’importo delle spese ammissibili totali, purché le stesse siano strettamente connesse e necessarie alla preparazione e realizzazione degli interventi;
  • d) IVA realmente e definitivamente sostenuta dal beneficiario e solo se non recuperabile, nel rispetto di quanto previsto dalla normativa vigente.

Le spese ammissibili totali di ciascuna domanda dovranno essere superiori a 50.000,00 euro.

Modalità di presentazione domande

Le domande di contributo  dovranno essere  presentate esclusivamente mediante Piattaforma ST  all'indirizzo: https://sviluppo.toscana.it/bandi/ e redatte esclusivamente mediante l’apposita documentazione allegata al bando e disponibile di seguito. La domanda dovrà essere presentata esclusivamente on line a partire dalle ore 9:00 del  01.09.2020 fino alle ore 13:00 del 30.10.2020.

Qualsiasi informazione relativa al bando e agli adempimenti ad esso connessi può essere richiesta esclusivamente via posta elettronica ai seguenti indirizzi:

 

Unione EuropeaRepubblica ItalianaPOR CREO 2007-2013POR FSE 2007-2013PAR FAS 2007-2013

Copyright © 2012-2018. Tutti i Diritti Riservati.

Sviluppo Toscana S.p.A. con socio unico Cap. Soc. € 7.323.141,00 i.v. | Viale G. Matteotti, 60 - 50132 Firenze | Cod. Fisc./P.I. 00566850459 R.I. di Firenze 00566850459