image

Bando Cooperative di Comunità 2022

POR FESR 2014-2020 - azione 3.1.1. sub a4)

Bando  per il sostegno alle cooperative di comunità di cui all’art. 11 bis L.R. 73/2005

D.D. n.4080 del 01/03/2022


NB: con il DD n.18562 del 09.09.2022 la Regione Toscana ha previsto la riapertura dei termini per la presentazione delle domande dalle ore 12:00 del 21.09.2022 fino alle ore 16:00 del 15.10.2022. Non saranno ammesse eventuali domande inserite in piattaforma oltre detto termine.


Con il D.D. n. 15494 del 3/8/2022, disponibile tra gli allegati, sono state apportate parziali modifiche al bando approvvato con il DD 4080 del 01/03/2022, in merito alla definizione delle aree interne o a rischio spopolamento che, a partire dalla data di adozione dello stesso Decreto n. 15494/2022, sono quindi quelle rientranti nell'allegato 1 alla DCR n. 2 del 15/1/2019, progetto 3 punto 5 e/o nell'Allegato A della DGR 199 del 28/02/2022 (disponibile tra gli allegati).

Ricordiamo che il 30/06/2022 scade il Quadro Temporaneo per le misure di aiuto di cui alla Comunicazione del 19 marzo 2020 C(2020) 1863 final “Quadro Temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza del COVID-19” (art. 3.1. Aiuti sotto forma di sovvenzioni dirette, anticipi rimborsabili o agevolazioni fiscali, come da ultima modifica Comunicazione C(2021) 8442 final del 18 novembre 2021) e che ai sensi del paragrafo 3.2 del bando tale aiuto è inquadrato all’interno della Comunicazione della Commissione C(2020) 1863 del 19/03/2020 di cui sopra se concesso entro il relativo termine di vigenza. Pertanto ricordiamo che gli aiuti concessi oltre il suddetto periodo di validità del "Quadro Temporaneo per le misure di aiuto"  sono inquadrati all’interno del Regolamento (UE) n. 1407/2013 della Commissione del 18 dicembre 2013, relativo all'applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea agli aiuti "de minimis". Vi invitiamo pertanto a consultare a riguardo il paragrafo 3.5 del bando Cooperartive di comunità anno 2022, avente ad oggetto il cumulo.

L’emergenza sanitaria da COVID-19 attualmente in corso richiede interventi pubblici efficaci ed un’azione coordinata ed incisiva per contrastare e mitigare gli effetti negativi in ambito socio-sanitario, ma soprattutto per rilanciare l’economia. In questo contesto, un intervento a supporto della cooperazione di comunità permette di fronteggiare gli effetti deleteri che la pandemia ha determinato nelle comunità più fragili e di rafforzane la capacità di resilienza.

Dotazione finanziaria

La dotazione finanziaria disponibile per il presente Bando è rappresentata da risorse regionali pari complessivamente a € 1.398.992,00

Beneficiari

Possono presentare domanda di contributo per progetti diretti alla creazione e allo sviluppo di attività di reti di cooperative di comunità: 

  • Micro, piccole e medie imprese così come definite dall’allegato I del Reg. (UE) n. 651/2014 aventi  sede ubicata nel territorio regionale, costituite o costituende in forma di cooperative di comunità di cui all’art. 11 bis della L.r. 73/2005 in forma singola o associata in Reti di imprese con personalità giuridica (Rete-Soggetto Consorzi, Società Consortili), Reti di imprese senza personalità giuridica (Rete-Contratto, RTI, ATI o ATS o Rete contratto), costituiti o costituendi.

I beneficiari del bando approvato con il DD n. 7588/2018 possono partecipare soltanto se è stato già concluso il progetto e presentata la rendicontazione finale di spesa.I beneficiari del bando approvato con DD n. 21486/2019 possono presentare domanda soltanto se hanno presentato richiesta di erogazione del primo SAL.

Possono presentare domanda le cooperative di comunità di tutti i settori produttivi con esclusione di quelle con attività rientrante nel codice Ateco  2007 A "AGRICOLTURA, SILVICOLTURA E PESCA".

Progetti ammissibili 

Tutti i progetti devono avere lo scopo di soddisfare i bisogni della comunità locale in cui operano, con caratteristiche di sostenibilità economica, sociale ed ambientale. La proposta progettuale consisterà nella formulazione di un progetto che descriva analiticamente gli obiettivi che si intende realizzare, il contesto di riferimento, le varie fasi ed azioni previste per il loro conseguimento, il prospetto di piano finanziario (fonti/impieghi) e l’indicazione delle previsioni di entrate e uscite nel triennio a partire dalla data di avvio del progetto. In particolare, per quanto riguarda l'ammissibilità delle spese generali si ricorda quanto previsto dalle Linee Guida sulle rendicontazioni  (Allegato F - DD n. 5275 del 23.03.2022): "Le spese generali sono ammissibili, nella misura forfettaria del 15% del totale dei costi  diretti del personale  (vale a dire del personale direttamente coinvolto di cui al paragrafo 3.1.c), rendicontato sul progetto, senza necessità di rendicontazione analitica".

Modalità di presentazione domande

Le domande potranno essere presentare a partire dalle ore 14:00  del giorno 21/03/2022.

La domanda di agevolazione, redatta in lingua italiana, è presentata esclusivamente on line, tramite SPID, CIE, CNS sul portale di Sviluppo Toscana S.p.A., all'indirizzo:

https://accessosicuro.sviluppo.toscana.it/

secondo le indicazioni fornite in Allegato C. 

La domanda consiste nel documento in formato pdf, generato automaticamente dal sistema informatico di Sviluppo Toscana S.p.A nel momento conclusivo della compilazione, comprensivo di tutte le dichiarazioni/schede presenti on-line, e di tutti gli eventuali ulteriori documenti che i soggetti destinatari/beneficiari intendono allegare, firmato digitalmentei da parte del legale rappresentante del soggetto destinatario/beneficiario, rientrante tra i soggetti indicati al paragrafo 2.1 del presente Bando, o dalla persona fisica che presenta domanda per la cooperativa da costituire, e completo di tutti i documenti obbligatori descritti all’interno del paragrafo 4.3 e conformi, nei contenuti e nelle modalità, alle indicazioni previste. Le dichiarazioni relative al possesso dei requisiti richiesti sono rese nella forma dell’autocertificazione ai sensi del D.P.R. n. 445/2000 e con le responsabilità di cui agli artt. 75 e 76 dello stesso. 

La firma digitale dovrà essere apposta utilizzando dispositivi conformi alle Regole tecniche previste in materia di generazione, apposizione e verifica delle firme elettroniche avanzate, qualificate e digitali (per ogni informazione: [premi qui]). (v. paragrafo 5.7)

Gli indirizzi di posta elettronica dedicati al Bando sono i seguenti:

Contatore risorse:

 RISORSE STANZIATE €  1.398.992,00
 RISORSE IMPEGNATE €  1.240.428,73
 RISORSE RESIDUE €  158.563,27

Gli atti relativi all'approvazione dell'elenco delle prime domande ammesse e finanziate, avvenuta con Decreto Dirigenziale n. 10784 del 26/05/2022, sono disponibili tra gli allegati.

Gli atti relativi all'approvazione degli elenchi delle domande ammesse e finanziate, ammesse con riserva e non ammesse, avvenuta con Decreto AU n.156 del 30/06/2022, sono disponibili al link [dettaglio]

Gli atti relativi all'approvazione degli elenchi delle domande ammesse e finanziate, ammesse con riserva e non ammesse, avvenuta con Decreto AU n.191 del 30/08/2022, sono disponibili al link [dettaglio]

Gli atti relativi all'approvazione degli elenchi delle domande ammesse e finanziate, ammesse con riserva e non ammesse, avvenuta con Decreto AU n.211 del 04/10/2022, sono disponibili al link [dettaglio]

 

Unione EuropeaRepubblica ItalianaPOR CREO 2007-2013POR FSE 2007-2013PAR FAS 2007-2013

Copyright © 2012-2022. Tutti i Diritti Riservati.

Sviluppo Toscana S.p.A. con socio unico Cap. Soc. € 15.323.154,00 i.v. | Viale G. Matteotti, 60 - 50132 Firenze | Cod. Fisc./P.I. 00566850459 R.I. di Firenze 00566850459