image

Bando Voucher Garanzia

Bando per la concessione di contributi in conto commissioni di garanzia su operazioni finanziarie ammesse alla sezione speciale regionale del fondo di garanza per le pmi di cui alla L. 662/96 “Voucher Garanzia”

N.B. Si rende noto che, in attuazione della Deliberazione di Giunta Regionale adottata nella seduta del 14/04/2020, con D.D. n. 5432 del 15/04/2020, è stata disposta la sospensione del bando del Voucher Garanzia a far data dal 16/04/2020

Finalità

La Regione Toscana intende favorire l’accesso al credito delle PMI toscane attraverso la costituzione di un fondo per la concessione di contributo in conto commissione di garanzie su operazioni finanziarie ammesse alla Sezione Speciale Regione Toscana del Fondo di Garanza di cui alla L. 662/96. L’intervento è attuato con la modalità valutativa a sportello, ai sensi:

  • del Regolamento (UE) n. 1407/2013 della Commissione, del 18 dicembre 2013, relativo all’applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato sul funzionamento dell’Unione europea agli aiuti «de minimis» (GU L 352 del 24.12.2013);
  • della L.R. n. 71/2017;
  • della L.R. n. 73/2018 Garanzia Toscana.

Destinatari

Possono presentare domanda micro, piccole e medie imprese, così come definite dall’allegato I del Reg. (UE) n. 651/2014, nonché professionisti, aventi la sede principale o almeno un’unità locale ubicata nel territorio regionale, che abbiano ottenuto una garanzia da un soggetto garante autorizzato dalla Regione Toscana, e riassicurata alla Sezione Speciale Regione Toscana del Fondo di Garanza L. 662/96 (di seguito denominata Sezione) a fronte di una operazione finanziaria. Per “soggetti garanti autorizzati” si intendono i confidi e gli intermediari i confidi e gli intermediari che effettuano attività di rilascio di garanzie alle PMI e che sono inseriti nell’elenco disponibile sul sito istituzionale della Regione Toscana (www.regione.toscana.it – Tema “Economia” - Sezione “Incentivi alle imprese”). Sono ammessi tutti i settori di cui alla Classificazione delle attività economiche ATECO ISTAT 2007 ammissibili alla Sezione.

Localizzazione

Tutto il territorio della Regione Toscana.

Spese ammissibili

Sono ammesse alla agevolazione le commissioni di garanzia pagate ai soggetti garanti su qualsiasi tipo di operazione finanziaria riassicurata alla “Sezione speciale regionale del Fondo centrale di garanzia per le piccole e medie imprese” del Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese di cui alla L. 662/1996, a partire dalla data di attivazione della stessa.

Intensità dell’agevolazione

L’agevolazione è concessa ai sensi del Regolamento (UE) n. 1407/2013 della Commissione, del 18 dicembre 2013, relativo all’applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato sul funzionamento dell’Unione europea agli aiuti «de minimis». Il soggetto gestore comunica alle imprese l’importo dell’agevolazione concessa espresso in Equivalente sovvenzione lordo (ESL).

Termine per la presentazione

La presentazione delle domande a valere sul presente Bando sarà possibile dalle ore 9:00 del 01.02.2020 fino ad esaurimento dei fondi disponibili.

Modalità di presentazione domande

  • Fase 1: La domanda è compilata e inviata contestualmente alla presentazione della richiesta della riassicurazione alla Sezione; la compilazione e la presentazione della domanda avviene a cura dei soggetti garanti, appositamente delegati dai soggetti beneficiari, unitamente alla documentazione a corredo della stessa di cui al paragrafo 4.3 del Bando.
  • Fase 2: La domanda  sarà completata a seguito dell’effettiva concessione della garanzia, della riassicurazione, dell’erogazione dell’operazione finanziaria e del pagamento delle commissioni di garanzia, attraverso il completamento dell’invio della documentazione a corredo di cui al paragrafo sopra richiamato.

N.B. Per poter accedere alla Fase 2 è necessario che il soggetto richiedente invii all’indirizzo supportovouchergaranzia@sviluppo.toscana.it una mail di richiesta di riapertura della domanda specificando numero di CUP ST e la ragione sociale del proponente. La riapertura del gestionale domande per la presentazione della Fase 2 non comporta l'ammissibilità della domanda.

La domanda di agevolazione è redatta esclusivamente on-line, previo rilascio delle credenziali di accesso al sistema informativo. Le istruzioni per il rilascio delle credenziali sono disponibili al seguente indirizzo:

https://sviluppo.toscana.it/bandi/

La domanda di agevolazione è il documento in formato pdf, generato in automatico dal sistema informatico di Sviluppo Toscana S.p.A. al momento di chiusura della compilazione, comprensivo di tutte le dichiarazioni/schede presenti on-line, sottoscritto con firma autografa da parte del legale rappresentante del soggetto richiedente il contributo e completo di tutti i documenti obbligatori, nonché di tutti gli eventuali ulteriori documenti che il soggetto richiedente intende allegare in sede di presentazione della domanda di agevolazione. Le dichiarazioni all'interno della domanda sono rese nella forma dell’autocertificazione ai sensi del D.P.R. n. 445/2000 e con le responsabilità di cui agli artt. 75 e 76 dello stesso. La domanda è soggetta al pagamento dell’imposta di bollo del valore di € 16,00.

Qualsiasi informazione relativa al Bando e agli adempimenti ad esso connessi può essere richiesta ai seguenti indirizzi di posta elettronica:

 

Risorse aggiornate al 28/09/2020

 RISORSE STANZIATE € 6.000.000,00
 RISORSE IMPEGNATE € 407.921,01
 PROGETTI IN ISTRUTTORIA € 356.317,91
Unione EuropeaRepubblica ItalianaPOR CREO 2007-2013POR FSE 2007-2013PAR FAS 2007-2013

Copyright © 2012-2018. Tutti i Diritti Riservati.

Sviluppo Toscana S.p.A. con socio unico Cap. Soc. € 7.323.141,00 i.v. | Viale G. Matteotti, 60 - 50132 Firenze | Cod. Fisc./P.I. 00566850459 R.I. di Firenze 00566850459