image

Avviso Ambito Spettacolo

Misure a sostegno delle attività economiche inerenti all’organizzazione e alla gestione per lo spettacolo e dei lavoratori del comparto a seguito dell’emergenza sanitaria da COVID-19 in attuazione dell’Art. 14 della Legge regionale 7 giugno 2022, n. 16


L’intervento oggetto del presente Avviso pubblico è finalizzato a sostenere le attività economiche inerenti l’organizzazione e la gestione per lo spettacolo e i lavoratori del comparto, che hanno subito danni a seguito dell’epidemia da COVID-19 e che con il perdurare della stessa, ai fini di prevenzione della diffusione del contagio, hanno subito un protrarsi dell’interruzione delle attività, provocando notevoli riduzioni di introiti sia per le imprese, le associazioni culturali senza scopo di lucro (riconosciute e non riconosciute), le istituzioni, gli enti del terzo settore, operanti nei settori dello spettacolo, sia per i gestori privati di sale cinematografiche, sia per i lavoratori del comparto.

Possono presentare domanda di contributo i soggetti rientranti nelle tipologie di beneficiari di cui alle lettere indicate nel paragrafo 2.1 dell’Avviso e di seguito riportate:

  • a) le imprese, le associazioni culturali senza scopo di lucro riconosciute e non riconosciute, le istituzioni, gli enti del terzo settore attivi nei settori dello spettacolo dal vivo;
  • b) i gestori privati di sale cinematografiche;
  • c) i lavoratori dello spettacolo,

in possesso, alla data di presentazione della domanda, dei requisiti indicati per ciascuna tipologia ai paragrafi 2.1 e 2.2 dell’Avviso.

Tutti i requisiti devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda e vengono attestati dal soggetto che presenta istanza tramite dichiarazione semplice o autocertificati e dichiarati ai sensi del DPR 445/2000, compilando le apposite dichiarazioni contenute nella domanda stessa.

Tipologia dell'aiuto

Gli aiuti nell’ambito del presente Avviso, saranno concessi in forma di contributi a fondo perduto, ripartendo l’ammontare complessivo delle risorse, pari ad euro 2.500.000,00, fino al loro esaurimento, fra i richiedenti ammessi al contributo in esito all’istruttoria finalizzata all’accertamento del possesso dei requisiti di ammissibilità di cui ai paragrafi 2.1 e 2.2, fino a un massimo di:

  • euro 6.000,00 per i destinatari/beneficiari di cui alla lettere a) e b) del paragrafo 2.1;
  • euro 3.000,00 per i destinatari/beneficiari di cui alla lettera c) del paragrafo 2.1.

L’importo massimo del singolo contributo non potrà in ogni caso superare l’entità della perdita subita dal singolo soggetto istante nell’annualità 2020 rispetto all’annualità 2019, tenuto anche conto di eventuali altri aiuti ricevuti per la stessa finalità, a livello sia nazionale sia regionale, nelle annualità 2020, 2021, 2022.

Cumulo

I contributi di cui al presente Avviso sono:

  • soggetti alla disciplina degli aiuti de minimis di cui agli articoli 107 e 108 del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea (TFUE), ove concessi ai beneficiari di cui alle lettere a) e b) del paragrafo 2.1;
  • cumulabili con altri contributi economici concessi, su iniziativa della Regione Toscana o del Governo nazionale o di altri soggetti titolati, aventi la medesima finalità di contrastare gli effetti della pandemia ancora in corso sulle categorie di cui al paragrafo 2.1.

Dotazione finanziaria

L’Art. 14 della della Legge regionale n. 16 del 7 giugno 2022, prevede una dotazione finanziaria pari a complessivi € 2.500.000,00 per l’annualità 2022, da assegnare in forma di contributi a fondo perduto.

Modalità di presentazione della domanda

La domanda di contributo deve essere redatta esclusivamente on line, previo accesso tramite credenziali SPID Livello 2 o CIE al sistema informativo, a partire dalle ore 09:00 del 12/09/2022 e fino alle ore 16:00 del 30/09/2022. La domanda consiste nella compilazione di un formulario online e si formalizza al momento della chiusura della compilazione mediante apposito pulsante. La domanda non necessita di essere firmata digitalmente.

La modulistica da compilare al fine della presentazione della domanda è disponibile sul sistema informatico https://bandi.sviluppo.toscana.it/ristorispettacolo/

La domanda deve essere presentata esclusivamente dal diretto interessato per le tipologie di soggetti di cui alla lettera c) del paragrafo 2.1 o dal legale rappresentante per le tipologie di soggetti di cui alla lettere a) e b) del paragrafo 2.1. 

La domanda di contributo si considera presentata solo ed esclusivamente se inoltrata per via telematica sul sistema informatico di Sviluppo Toscana.

La domanda di contributo è soggetta al pagamento dell'imposta di bollo pari a euro 16,00. Tale adempimento viene assolto mediante versamento a intermediario convenzionato con l'Agenzia delle Entrate, che rilascia la marca dotata di numero di identificazione da riportare nella domanda di aiuto. L’applicazione della marca da bollo sulla domanda di aiuto deve essere effettuata inserendo il numero e la data nell’apposito campo della domanda presente sul sistema.

Per ogni altra informazione si prega di consultare la documentazione pubblicata in calce alla pagina.

Gli indirizzi di posta elettronica dedicati all’Avviso sono i seguenti:

 

Unione EuropeaRepubblica ItalianaPOR CREO 2007-2013POR FSE 2007-2013PAR FAS 2007-2013

Copyright © 2012-2018. Tutti i Diritti Riservati.

Sviluppo Toscana S.p.A. con socio unico Cap. Soc. € 15.323.154,00 i.v. | Viale G. Matteotti, 60 - 50132 Firenze | Cod. Fisc./P.I. 00566850459 R.I. di Firenze 00566850459