image

Bando CCN 2018 Imprese

Bando pubblico per l’accesso ai cofinanziamenti regionali per le attività di promozione e animazione dei Centri Commerciali Naturali


La Regione Toscana con il presente bando, approvato con DD n. 15643 del 26.09.2018, intende sostenere  la realizzazione di progetti  promozione e animazione dei Centri Commerciali Naturali, nell’ambito del supporto alla sostenibilità e alla competitività del sistema distributivo regionale, al fine di arginare lo spopolamento delle attività commerciali che desertificando i piccoli centri storici,  peggiorano la qualità della vita dei residenti oltre che l’attrattività turistica e a sostenere le reti di piccoli  esercizi di vicinato e dell’artigianato ubicati nei Borghi e nei piccoli Comuni. Il presente bando  concede agevolazioni sotto forma di contributo, ai sensi del Regolamento (UE) n. 1407/2013 della Commissione del 18 dicembre 2013 relativo all’applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato sul funzionamento dell’Unione europea agli aiuti “de minimis” (Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea n. L 352 del 24.12.2013).

Beneficiari

Possono presentare domanda di cofinanziamento per un progetto di promozione e animazione i seguenti soggetti: 

  1. Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI) in forma associata ATS, ATI, Rete-Contratto, Reti di imprese con personalità giuridica (Rete-Soggetto), Consorzi, Società consortili;
  2. altri soggetti operanti in attività di natura imprenditoriale in forma associata; 
  3. due o più soggetti di cui al punto 1 e 2 in maniera congiunta. 

I beneficiari come sopra elencati devono essere costituiti principalmente tra imprese del settore commercio iscritte al registro delle imprese o nel registro Rea della CCIAA territoriale competete e localizzate alternativamente in:

  • un centro commerciale naturale sito all’interno di Comuni con meno di 15.000 abitanti , delimitato dal Comune competente con proprio atto come stabilito al Capo XIII della legge regionale 28/2005
  • due o più centri commerciali naturali siti all’interno di due o più comuni con meno di 15.000 abitanti1 delimitato dal Comune competente con proprio atto come stabilito al Capo XIII della legge regionale 28/2005 purché appartenenti allo stesso ambito turistico o ad ambiti turistici contigui, anche se non ancora costituiti, ai sensi della L.R. 86/2016 e della L.R. 24/2018
  • due o più centri commerciali naturali siti all’interno di due o più comuni di cui al massimo uno con più di 15.000 abitanti1 purché appartenenti allo stesso ambito turistico o ad ambiti turistici contigui, anche se non ancora costituiti, ai sensi della L.R. 86/2016 e della L.R. 24/2018. In questo caso beneficeranno del finanziamento solo i soggetti che si trovano collocati in comuni con meno di 15.000 abitanti.

Al momento della presentazione della domanda i beneficiari devono essere:

  1. formalmente costituiti come rilevabile da atto costitutivo e/o statuto e iscritti al registro delle imprese o nel registro Rea della CCIAA territoriale competete; 
  2. oppure non ancora costituiti ma con l’impegno a costituirsi entro 90 giorni dalla data di ricezione della comunicazione del finanziamento e comunque entro la data di avvio del progetto.

Durata e termini di realizzazione del progetto

I progetti devono essere realizzati nel periodo compreso tra il 30.07.2018 e il 31.12.2018 e i relativi costi quietanzati entro il 31.12.2018.

Spese ammissibili

  1. spese relative ad attività  di assistenza tecnica (coordinamento e gestione) al progetto nel limite del 15% del costo totale del progetto ammesso per un massimo di € 9.000,00
  2. spese per acquisto di servizi promozionali e di comunicazione
  3. spese per acquisto di materiali promozionali e di comunicazione
  4. spese per servizi diretti alla clientela in occasione delle manifestazioni 
  5. spese per servizi di animazione e intrattenimento
  6. spese per iniziative di fidelizzazione e di direct marketing
  7. spese relative a materiale che contraddistingua visivamente l’appartenenza di un’attività commerciale ad un centro commerciale naturale nella percentuale massima del 10%  del costo totale del progetto ammesso per un massimo di € 6.000,00

Intensità d’aiuto

Sarà erogato un contributo massimo del 50% del valore delle spese ammissibili e comunque non superiore ad € 30.000,00. Il costo totale minimo del progetto per essere ammesso non deve essere inferiore a Euro 7.000,00

Le domande di contributo dovranno essere presentate entro e non oltre le ore 23:59 del 16.11.2018

La domanda di aiuto deve essere redatta esclusivamente on-line accedendo al Sistema Gestionale del bando disponibile al seguente sito Internet https://sviluppo.toscana.it/bandi/ e si considera presentata solo ed esclusivamente se inoltrata per via telematica sul sistema informatico di Sviluppo Toscana S.p.A., secondo le modalità descritte nell'apposito documento “Guida al Sistema Informatico”, pubblicato nella sezione “Allegati” della presente pagina informativa e disponibile sul Sistema Gestionale al momento di compilazione della domanda di aiuto. La modulistica per la presentazione della domanda deve essere compilata sul Sistema Informatico ovvero sarà resa disponibile sullo stesso, nel caso debba essere compilata separatamente e poi caricata sul sistema in upload.

Le informazioni relative al Bando e agli adempimenti ad esso connessi possono essere richieste agli  indirizzi : 

AVVIO: 18.10.2018 ore 9:00

SCADENZA: 16.11.2018 ore 23:59 (si ricorda che  l’assistenza e il supporto tecnico-informatico saranno  attivi fino alle 17:00)

In piattaforma il modello di domanda è composto dalle seguenti sezioni:

  • scheda tecnica di progetto
  • Piano dei costi: piano finanziario; riepilogo

Nella sezione dichiarazioni sono presenti le seguenti dichiarazioni:

  • richiesta di contributo (che include anche l'impegno relativo all'eventuale iscrizione nel registro delle imprese o nel Registro Rea );
  • dichiarazione dei carichi pendenti;
  • dichiarazione di controllo cumulo;
  • dichiarazione dei precedenti penali e dichiarazione degli illeciti amministrativi e capacità a contrarre;
  • dichiarazione “de minimis;
  • dichiarazione “aiuti illegali”;
  • dichiarazione sostitutiva di atto notorio relativa al possesso dei requisiti di impresa (dichiarazione sulla dimensione aziendale);
  • dichiarazione imprese/altri soggetti che compongono la rete soggetto/consorzio/altro soggetto (dichiarazione necessaria solo nel caso in cui la domanda sia presentata “singolarmente”);

N.B: - la dichiarazione atti sospensivi  viene compilata in automatico dal sistema senza che sia presente una specifica sezione di input; risulta comunque visibile in anteprima di stampa.

Nella documentazione richiesta sono presenti anche gli spazi ulpolad per caricare gli eventuali documenti:

  • DICHIARAZIONE DI PRESENTAZIONE DI DOMANDA IN FORMA CONGIUNTA 
  • COPIA DELLO STATUTO E ATTO COSTITUTIVO 
  • COPIA DELL'ATTO DEL COMUNE CHE CERTIFICA L'INDIVIDUAZIONE (ANCHE TOPOGRAFICA) E/O IL RICONOSCIMENTO DEL CENTRO COMMERCIALE NATURALE (se disponibile) 
  • DICHIARAZIONE DI INTENTI ALLA COSTITUZIONE
  • IN CASO DI RTI/ATI, ATS, RETE CONTRATTO GIA' COSTITUITO ALLEGARE COPIA DELL'ATTO COSTITUTIVO (sul contenuto dell’atto costitutivo consultare il  paragrafo 2.3 del bando ) 
  • DOCUMENTAZIONE ECONOMICA

Nella sezione documentazione aggiuntiva si trovano gli spazi upload per poter caricare altra eventuale documentazione.

Unione EuropeaRepubblica ItalianaPAR FAS 2007-2013POR FSE 2007-2013POR CREO 2007-2013PRSE 2007-2010

Copyright © 2012-2018. Tutti i Diritti Riservati.

Sviluppo Toscana S.p.A. con socio unico Cap. Soc. € 7.323.141,00 i.v. | Viale G. Matteotti, 60 - 50132 Firenze | Cod. Fisc./P.I. 00566850459 R.I. di Firenze 00566850459